Capri Watch fashion & Accessories

Vaccini nelle farmacie, Asl Napoli 3 ancora in alto mare

vaccinazioni-piano

C’è chi è ancora in attesa delle credenziali per poter accedere alla piattaforma regionale, chi aspetta di ricevere la prima fornitura e chi, invece, l’ha già esaurita e non sa quando gliene arriveranno altre. È il caos con cui è partita (si fa per dire) la campagna di somministrazione dei vaccini nelle farmacie dell’Asl Napoli 3 Sud. Problemi che interessano anche la penisola sorrentina.

È proprio dalla Costiera, infatti, che viene lanciato l’allarme come riporta oggi Il Mattino. “Nell’Asl continua a regnare l’ignavia – attacca Francesco Palagiano dell’omonima farmacia di Sant’Agnello -. Abbiamo avuto contatti con i responsabili del Servizio Farmaceutico, Eduardo Nava ed Adriano Vercellone: nessuno dei due ci ha dato indicazioni precise; la sensazione è che non si voglia fare nulla per sbloccare la situazione, credo all’insaputa anche del direttore generale Gennaro Sosto. Ancora non si sa nulla su se e quando verranno distribuite dosi che già sono in giacenza presso l’Asl da alcuni giorni. Una cosa indegna, irrispettosa dei cittadini che stanno aspettando di vaccinarsi, e di tanti colleghi che si sono impegnati e messi a disposizione per mettere in sicurezza rapidamente i propri clienti-pazienti”.

In effetti, contattando a campione le farmacie della zona sud dell’Asl, tra i Comuni vesuviani, l’area stabiese e la penisola, emerge chiaramente che qualcosa nel meccanismo dell’azienda sanitaria si è inceppato. “Attendiamo la consegna dei vaccini per i prossimi giorni”, spiega il titolare della farmacia Cosentini di Castellammare di Stabia. Nel frattempo raccoglie le prenotazioni da parte dei propri clienti. “Il problema – chiarisce – è che non sappiamo quando arriveranno. Lunedì scorso sono stato presso la sede dell’Asl per avere qualche informazione ma senza risultato”.

A questo punto per evitare di girare a vuoto la domanda è d’obbligo: È a corrente di suoi colleghi che hanno ricevuto le dosi? La risposta è disarmante: “Che io sappia – afferma – qui a Castellammare nessuno, solo a Vico Equense mi dicono che una farmacia li stia somministrando”. A questo punto l’attenzione si concentra verso il Comune alle porte della Costiera. Dalla farmacia Cuomo informano che sono “ancora in attesa delle credenziali”.

Quindi, per esclusione, bisogna rivolgersi alla farmacia Costabile ed in effetti qui sembra funzionare tutto a dovere. “Lunedì abbiamo ricevuto le fiale con le prime 50 dosi di Johnson & Johnson – conferma sempre a Il Mattino la titolare, la dottoressa Monica Di Martino – poi martedì ci siamo organizzati e mercoledì siamo partiti con le somministrazioni”. La farmacista spiega anche come hanno pianificato l’inoculazione. “Sfruttiamo la pausa pranzo per somministrare 10 dosi al giorno delle 50 che abbiamo ricevuto – chiarisce – poi per il resto funziona come un normale punto vaccinale, solo che da noi vengono perlopiù giovani con i loro dubbi a proposito dei vaccini e ci preoccupiamo anche di rassicurarli in merito all’efficacia e sul fatto che non provocano gravi fastidi”.

Un’altra farmacia che ha ricevuto la fornitura di Janssen è la Centrale H24 di Torre Annunziata, “ma – chiariscono dal reparto vaccini – abbiamo già esaurito le scorte. Al momento non sappiamo quando ci consegneranno ulteriori dosi”. A Torre del Greco, invece, sembra che nessuno ancora abbia avviato la campagna di immunizzazione. “Sappiamo – chiariscono dalla farmacia Perriccioli – che sono 13 in città i colleghi che hanno fatto richiesta, ma per ora ci risulta che nessuno ancora abbia iniziato. Il problema è disporre degli spazi necessari che in molti non abbiamo, per questo qualcuno ha deciso di rinunciare alla pausa pranzo approfittando dello spacco per le inoculazioni”. Tra questi c’è la farmacia Del Panda, sempre a Torre del Greco. “Abbiamo aderito – chiariscono – ma siamo in attesa della consegna dei vaccini. Non sapendo quando ciò accadrà preferiamo non accettare prenotazioni”.