Capri Watch fashion & Accessories

Oggi il ricordo delle vittime del naufragio del Marina d’Aequa

nave-marina-d'aequa

Oggi a Sant’Agnello ed a Procida sarà ricordato il tragico naufragio della motonave Marina d’Aequa avvenuto 40 anni fa nel Golfo di Guascogna. Erano le 17:55 del 29 dicembre 1981 quando la nave si inabissò in meno di un minuto. Nella tragedia morirono tutti i membri dell’equipaggio, tutti campani. Ventuno erano alla penisola sorrentina, (12 di Meta, 5 di Piano di Sorrento, 2 di Sorrento e 2 di Massa Lubrense). Tre marinai di Procida, 5 di Torre del Greco ed uno di Santiago del Cile.

Ed oggi saranno ricordati tutti con diverse cerimonie. Presso il Santuario di San Giuseppe, a Sant’Agnello, alle ore 18 la messa in suffragio delle 21 vittime della penisola sorrentina sarà celebrata dall’arcivescovo Francesco Alfano. Con le famiglie degli scomparsi, invitati i sindaci della costiera, le associazioni dei marittimi e la Casina dei capitani di Meta.

A Procida, invece, in programma due manifestazioni per ricordare le vittime dell’isola. In Municipio, nelle sala consiliare, alle 10 la commemorazione civile, con le istituzioni, i familiari dei morti, le associazioni di categoria. Sarà proiettato anche un documentario sulla tragedia. A seguire l’inaugurazione di una mostra fotografica e la premiazione di un elaborato degli studenti dell’Istituto Nautico. Alle 18, nella chiesa dei Marinai a Marina Grande, una messa seguita dal lancio in mare di una corona di fiori.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play