Capri Watch fashion & Accessories

A Sorrento apre l’hub vaccinale di Federalberghi

prima-vaccinata-asl-napoli-3-sud

Sarà attivo a partire da lunedì 10 maggio l’hub vaccinale allestito da Federalberghi Penisola Sorrentina in collaborazione con l’Asl Napoli 3 Sud. La struttura, la prima di carattere privato in tutta Italia, sarà ospitata presso il centro congressi dell’hotel Vesuvio di via Nastro Verde, a Sorrento, e sarà dotata di quattro box vaccinali presso i quali si potrà somministrare il siero anti-Covid a un massimo di 400 persone al giorno nell’arco di 12 ore. Le spese saranno a carico dell’associazione.

Da lunedì a venerdì della prossima settimana nell’hub allestito da Federalberghi Penisola Sorrentina saranno vaccinati 1.300 ultrasessantenni in base alle convocazioni già effettuate dalla Regione Campania; a partire da sabato prossimo, invece, prenderà il via la campagna di immunizzazione del personale delle imprese alberghiere. Responsabile della struttura sarà Giuseppe Coppola, consulente di Federalberghi Penisola Sorrentina.

“Il nostro obiettivo è dare impulso alla campagna vaccinale in penisola sorrentina in modo tale da rendere il nostro territorio Covid free nel più breve tempo possibile – sottolinea Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Penisola Sorrentina –. In quest’ottica abbiamo messo il nuovo hub a disposizione non solo del personale delle imprese alberghiere locali, ma anche degli altri residenti che hanno già chiesto di essere immunizzati”.

Entusiasta Gennaro Sosto, direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud: “Abbiamo accolto con grande favore la disponibilità mostrata da Federalberghi Penisola Sorrentina alla quale rivolgiamo un sentito ringraziamento. L’attivazione del nuovo hub vaccinale ci consentirà di imprimere un’ulteriore accelerazione alla campagna contro il Covid e, in questo senso, l’azienda garantirà il massimo impegno come ha già fatto fino a questo momento”.

”Ringraziamo i vertici di Federalberghi Penisola Sorrentina per l’importante contributo alla campagna vaccinale sul nostro territorio – aggiunge Massimo Coppola, sindaco di Sorrento -. In questo modo imprimeremo una ulteriore accelerazione sul fronte degli over 60, ai quali sta pervenendo in queste ore la convocazione da parte della piattaforma regionale. Si tratta di un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato che, soprattutto in un momento storico come quello che viviamo, si traduce in evidenti vantaggi a favore della collettività”.