Sergio Fedele delegato Abbac per la penisola sorrentina

ingenito-fedele

SORRENTO. Rafforzare la rete degli operatori ricettivi extralberghieri della penisola sorrentina per contribuire a qualificare l’offerta ricettiva e condividere azioni, con le amministrazioni comunali e privati, con l’obiettivo di realizzare iniziative condivise su turismo sostenibile, organizzazione di eventi, ridurre rischi di gentifricazione ed abusivismo. È con queste finalità che il presidente Abbac, Agostino Ingenito, sentiti gli operatori associati dell’area, ha nominato l’imprenditore di Meta, Sergio Fedele, quale referente del territorio.

“Si tratta di una nomina che apre ad un coordinamento territoriale, vogliamo offrire maggiori servizi e lavorare in sinergia con le istituzioni e privati per un turismo sostenibile e diffuse opportunità – dichiara Agostino Ingenito -. Da anni accompagniamo gli operatori della costiera che contribuiscono e non poco ad offrire un’ospitalitá di qualità e tipica, malgrado disservizi e poche infrastrutture, oltre a dare un apporto significativo all’economia locale e diffusa del territorio. Servono azioni incisive su migliore utilizzo delle tasse di soggiorno e risorse per garantire servizi di accoglienza e ospitalità ed accompagnare, ove possibile, verso la legalità chi esercita abusivamente determinando squilibri nel mercato turistico”.

“Siamo la categoria che garantisce una vera destagionalizzazione e tutela del territorio che va salvaguardato – dichiara Sergio Fedele, già imprenditore di successo in altri settori e da tempo nel turismo ricettivo –. Lavorerò in sinergia con il coordinamento Abbac Penisola Sorrentina che ringrazio, per sostenere la filiera economica dell’ospitalità extralberghiera che garantisce sostegno a centinaia di famiglie ed è riuscita ad intercettare ulteriori flussi di turismo individuale, aumentando l’appeal del territorio che non va snaturato e in linea con le tendenze esperienziali del turismo 3.0 . Serve equilibrio e condivisione per ulteriori opportunità e qualità dell’accoglienza”.