Capri Watch fashion & Accessories

Aumento dei ticket per il Campania Express, le spiegazioni di De Gregorio

campania-express

Nei giorni scorsi si sono innescate molte polemiche in merito all’aumento dei costi per il trasporto sul Campania Express, il treno turistico Eav che si muove lungo la linea Sorrento-Napoli effettuando solo alcune fermate nei siti di maggiore interesse per i vacanzieri come Ercolano, Pompei ed i Comuni della costiera sorrentina. Da metà aprile il prezzo dei biglietti lieviterà a 15 euro qualunque sia la tratta. Aumento che non è stato digerito dagli operatori turistici i quali hanno anche chiesto l’intervento del governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

Nel frattempo il presidente di Eav, Umberto De Gregorio, ha diffuso una nota con la quale intende spiegare il perché della variazione tariffaria. Di seguito il testo integrale:

In merito alle critiche relative all’aumento delle tariffa del treno straordinario Campania Express, è opportuno fare alcune precisazioni.
Il Campania Express, ma anche il CuMare Express che partirà a Pasqua sulla linea Cumana, sono treni turistici non supportati dal contratto di servizio con la regione Campania e quindi si devono mantenere in equilibrio economico da soli, il che in tempi di covid e con i problemi di bilancio esistenti impone, per la sopravvivenza del servizio, la definizione di un costo maggiore.
Dal 16 aprile parte la nuova stagione dei treni turistici e, come detto, al Campania Express, che non è più stagionale ma si effettuerà ogni giorno per tutto l’anno, si aggiunge il CuMare che sulla linea Cumana, raggiungerà le principali località di interesse turistico del litorale flegreo.
Con l’occasione è stata rivista la politica tariffaria di questi treni straordinari, che tiene conto dei costi di produzione e della necessità di fornire un servizio di maggiore qualità. L’obiettivo è quello di configurare un prodotto esclusivamente rivolto alla mobilità turistica distinguendolo da quella pendolare. Con l’adozione della nuova tariffa si limita la disponibilità ai soli posti a sedere riservati, offrendo in questo modo un effettivo vantaggio e maggiore comfort ad un costo maggiore per chi viaggia per turismo. Per questo motivo la tariffa sarà anche uniformata e dello stesso importo per l’intero percorso, a prescindere dalla destinazione. In più con la formula hop-on/hop-off è offerta la possibilità di scendere in una delle stazioni, per esempio a Pompei, e riprendere in un secondo momento il viaggio verso un’altra destinazione sulla linea, per esempio Sorrento, sempre con lo stesso biglietto e senza alcun costo aggiuntivo. Questa formula risulta particolarmente conveniente per gli operatori che organizzano tour e gruppi e per le strutture ricettive che offrono escursioni. La proposta infatti ha sinora confermato l’interesse delle agenzie storicamente convenzionate ed ha suscitato l’interesse di nuovi operatori incontrati da EAV al BMT 2022 recentemente tenutosi a Napoli.
Anche l’accordo appena sottoscritto con Trenitalia che realizza l’integrazione tra i treni Freccia ed il Campania Express ed offre agli utenti del principale operatore nazionale la possibilità di acquistare il viaggio combinato sui due treni e raggiungere Pompei, il Vesuvio o Sorrento partendo da tutte le principali città italiane, conferma della potenzialità dell’offerta.
Naturalmente moniteremo l’evoluzione per fare eventualmente le necessarie correzioni.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play