Capri Watch fashion & Accessories

Atex: No al taglio bollette con i fondi per i ristori

truffa-bollette-enel

Da Sorrento e Capri gli operatori del turismo chiedono che i fondi destinati ai ristori non vengano utilizzati per altre misure.

“Atex – si legge in una nota dell’associazione dei titolari di attività extralberghiere – qualche settimana fa ha pubblicamente lanciato un appello al ministro del Turismo Massimo Garavaglia affinché si intervenga per bloccare gli aumenti delle bollette energetiche per le strutture ricettive, colpite violentemente dalla crisi Covid. Sarebbe infatti incomprensibile come si possa passare dall’ipotesi di un biennio “bianco” per la tassazione di tali strutture (provvedimento purtroppo non attuato) a un aumento del 40% delle bollette.

Oggi però apprendiamo che il Governo sta valutando di intervenire per questi aumenti delle bollette recuperando risorse (5 miliardi) dai fondi dei ristori mai usati. È paradossale che non siano stati utilizzati fondi per 5 miliardi per i ristori mentre le strutture ricettive extralberghiere hanno ricevuto “briciole”

Ancor più le strutture extralberghiere senza partita iva che, pur rappresentando una componente fondamentale quantitativamente e qualitativamente del sistema ricettivo italiano, ad oggi hanno avuto dal Governo solo un “impegno” di ristori per un valore complessivo di 4 milioni di euro. Una cifra ridicola in considerazione delle migliaia di strutture esistenti in Italia.

Il Governo dia un segnale concreto al Turismo. I fondi destinati ai ristori vengano dati a chi non ha ricevuto nulla e la strategia per calmierare il caro – bollette che riguarda imprese e cittadini sia strutturata in modo diverso.

Sergio Fedele
Presidente Atex Campania

Graziano d”Esposito
Presidente Atex Isola di Capri

Pietro Cannavacciuolo
Presidente Atex Meta

Fabrizio Di Gennaro
Presidente Atex Vico

Bernardo Amodio
Presidente Atex Napoli”.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play