Capri Watch fashion & Accessories

Telecamere contro gli svelamenti abusivi, iniziativa di Di Prisco

videosorveglianza 1

SORRENTO. Occhi elettronici per combattere gli sversamenti illeciti di rifiuti, soprattutto nelle zone più periferiche del territorio comunale. Un problema da sempre avvertito a causa del diffuso malcostume di abbandonare sacchi di immondizia, ma anche elettrodomestici e scarti di lavori edili nelle aree meno controllate. L’iniziativa per chiedere l’installazione delle videocamere è del consigliere comunale Luigi Di Prisco, che al riguardo ha inviato una nota al sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo ed al dirigente del settore Lavori Pubblici, Alfonso Donadio.

“Tenuto conto che l’installazione di telecamere mobili per contrastare l’abbandono indiscriminato dei rifiuti è già stata inserita sia nel Dup, nonché appostate risorse adeguate nel bilancio di esercizio già dal 2017 nonché in quello di previsione ultimo del 2018 – si legge nel documento – ravvisata la necessità di installarle quanto prima dette strumentazioni per contrastare l’abbandono dei rifiuti in diverse zone della nostra città nello specifico in alcune aree situate in via Nastro Verde e in via Nastro Azzurro, dove ci sono delle emergenze particolari già ben note alla società Penisolaverde Spa a cui ho già inviato diverse segnalazioni in passato per le vie brevi, sollecita a provvedere in tal senso”.

Un intervento necessario già da tempo, ma che ora finalmente potrebbe essere attuato concretamente. “Purtroppo – scrive ancora Di Prisco – già si è persa un occasione nel 2017 e non si è proceduto con l’installazione di nessuna telecamera mobile. Ora con l’approssimarsi della stagione turistica a mio avviso è necessario procedere con tempestività in tal senso” allo scopo di “stanare chi delinque nell’abbandonare indiscriminatamente i rifiuti”.