Capri Watch fashion & Accessories

In Campania ancora vietato l’asporto, ma orari più lunghi

pizza

In Campania, al contrario del resto d’Italia, continua ad essere vietato l’asporto di cibo già pronto cucinato da bar, pub, pizzerie, pasticcerie e rosticcerie. Stop che sarà ancora in vigore da lunedì 4 a domenica 10 maggio. Resta consentita, invece, la consegna a domicilio da parte degli esercizi commerciali, attraverso i rider, con l’estensione anche degli orari a tutta la giornata, non più solo le fasce mattutine e pomeridiane previste dalla precedente ordinanza.

Orari prolungati a tutta la giornata anche per librerie e cartolerie. Lo ha deciso il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, con l’ordinanza numero 41 pubblicata ieri. In pratica, nella regione Campania non si potrà fare il take away, non ci si potrà recare in pizzeria di persona, aspettare il proprio turno, comprare la pizza e portarsela a casa, almeno per tutta la prossima settimana. Per i trasgressori sono previste multe da 400 a 3mila euro, con il rischio di chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. L’ordinanza regionale contiene anche altre misure, come il divieto di fare jogging e l’obbligo di indossare la mascherina in luogo pubblico e per i rientri da fuori Regione.