Capri Watch fashion & Accessories

Guide turistiche della Campania: Vaccini prima della stagione

guida-turistica-22

“Come è noto a tutti la categoria delle guide turistiche è sicuramente tra le più colpite dal punto di visita economico e professionale dalla crisi pandemica, ed è per questo che abbiamo scritto all’autorità regionali per mettere in campo aiuti e strategie volti a sostenere e a programmare un futuro che risulta quanto mai incerto”. È quanto si legge in una nota della responsabile delle guide turistiche della Campania della Flaica Uniti Cub, Giulia Riva

“Nel rappresentare all’autorità la nostra posizione e quella dei nostri iscritti, ed in previsione della prossima estate in cui ci auguriamo ci possa essere almeno un turismo di prossimità come già accaduto per l’estate 2020, i lavoratori del settore sono preoccupati per la propria sicurezza – aggiunge Riva -. La categoria nel caso si dovesse partire come da tutti auspicato, dovrà lavorare a stretto contatto con visitatori italiani e stranieri di cui non si conosce bene la provenienza e la storia medica. Ne consegue, pertanto, una ragionevole preoccupazione per la propria salute e quella dei propri congiunti”.

A questo la rappresentante della Flaica Cub, “ribadisce, che la richiesta di una corsia preferenziale, se dovesse essere accolta, è esclusivamente a favore di quella parte della categoria che desidera vaccinarsi. Siamo consapevoli dell’importanza della campagna vaccinale in atto ed altrettanto convinti che gli operatori del turismo che lo desiderano debbano potersi vaccinare quanto prima, ma siamo altrettanto convinti dell’importanza della propria scelta personale in riferimento alla propria salute.

Ciò detto, premessa la libertà inviolabile del singolo individuo di sottoporsi o meno alla procedura di vaccinazione e la condanna di qualsiasi eventuale discriminazione che si possa verificare verso i soggetti che per motivi personali non vorranno o non potranno essere vaccinati, la scrivente associazione di categoria, in rappresentanza dei propri iscritti, chiede di inserire, in tempi brevi, i propri affiliati e le altre guide turistiche che vorranno aderire, nella campagna vaccinale, prima che riparta una qualsiasi forma di turismo nel nostro Paese”.