Capri Watch fashion & Accessories

Unione Ciechi, un presidio in penisola sorrentina

cieco

Al fine di essere sempre più vicini ai disabili visivi e alle loro famiglie e per poter meglio intercettare esigenze ed istanze, grazie alla disponibilità della parrocchia di Santa Maria di Galatea sita a Piano di Sorrento in via Mortora n. 35, mercoledì 4 maggio, alla presenza dei sindaci e dei rappresentanti delle istituzioni locali, verrà inaugurato il nuovo presidio dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti a cui potranno far riferimento i soci residenti nei Comuni di Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento e Vico Equense. La responsabile del presidio è la dottoressa Margherita Carbone. Il presidio sarà aperto tutti i mercoledì dalle ore 16 alle ore 18.

L’Unione ciechi è da sempre un punto di riferimento per i suoi soci: qui, infatti, il non vedente trova qualcuno che comprende e viene incontro alle sue esigenze, sostenendolo nella risoluzione dei problemi più disparati. ed è proprio per essere sempre più un supporto capillare e compatto per quante più persone possibili che sono state aperte due nuove sedi all’interno della provincia di Napoli: l’Unione della zona flegrea e quella della penisola sorrentina.

Margherita Carbone, che avrà il compito di dirigere il nuovo presidio in costiera, ritiene obiettivi fondamentali il sostegno agli anziani e ai bambini. Fondamentale, secondo lei, è l’interazione tra giovane e anziano, affinché vi possa essere aiuto e supporto reciproco. Anche la sensibilizzazione nelle scuole è uno dei suoi più importanti propositi: il maggior numero di persone possibili, infatti, deve conoscere la realtà del non vedente, affinché possa adottare quei piccoli accorgimenti che mettano chi non vede nella condizione di vivere meglio nella società.

Margherita Carbone vuole, inoltre, mantenere il più possibile i contatti con tutti i soci perché la vedano come un’amica, come qualcuno che farà tutto quanto è in suo potere per venire incontro alle esigenze di ciascuno. Infine, annuncia che si presterà attenzione all’accessibilità dei luoghi turistici, di cui la penisola sorrentina è ricca: motivo di vanto è la presenza a Sant’Agnello del lido La Marinella, una spiaggia priva di barriere per persone con disabilità visiva.

Margherita Carbone si augura che luoghi del genere possano essere sempre più diffusi e si propone di fare tutto ciò che può affinché questo accada. La nuova sede sarà inaugurata il 4 maggio e ciò è stato possibile grazie al sacerdote don Rito Maresca, che ha messo a disposizione uno spazio della chiesa di Santa Maria Di Galatea in via Mortora nel Comune di Piano di Sorrento.

Si preannunciano dunque nuove sfide, nuovi propositi e nuovi obiettivi: tutto ciò sarà di sicuro portato avanti con dedizione ed entusiasmo da coloro che si dedicano a questa associazione e che la rendono un punto di riferimento per tutti.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play