Trasporto pubblico, dal 1° agosto aumenti in Campania

caos-circum

Da lunedì prossimo, 1 agosto 2022, entra in vigore la variazione tariffaria dei biglietti per il trasporto pubblico locale decisa dalla Regione Campania che prevede il progressivo adeguamento delle tariffe agli andamenti dell’inflazione.

Restano invariati i costi degli abbonamenti, un modo di tutelare gli utenti abituali del trasporto pubblico locale che utilizzano il mensile o l’annuale, per i propri spostamenti. Era dal 2017 che non venivano apportati incrementi alle tariffe del trasporto pubblico locale. E, considerando la qualità del servizio offerto, era il caso di rinviare ancora gli aumenti.

nuovi-bus-sita

Nel dettagio, le nuove tariffe prevedono per l’ambito urbano di Napoli, una variazione di 10 centesimi (da 1,10 euro a 1,20 euro) per la corsa semplice urbana, mentre gli spostamenti su linee suburbane e linee su ferro Eav e Trenitalia, si passa da 1,30 ad 1,40 euro. Il biglietto orario UnicoCampania Napoli passa da 1,60 a 1,70 euro.

La tariffa per il servizio extraurbano Na 1 (spostamenti da e per Napoli con un Comune diverso dal capoluogo oppure per spostamenti fra Comuni diversi quando è necessario effettuare un interscambio su Napoli) vede la corsa singola passare da 1,60 a 1,70 euro, mentre il biglietto orario aumenta da 1,70 a 2,40 euro. Per il servizio extraurbano Na2, il biglietto aumenta da 2,20 a 2,40 euro, mentre il biglietto orario passa da 2,70 a 2,90 euro.

Al fine di evitare disagi all’utenza, sarà possibile continuare ad utilizzare i titoli pre-acquistati fino ad esaurimento delle scorte personali.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play