Penisola sorrentina ancora senza acqua: Dove sono i sindaci?

acqua-gori-rubinetto

Nonostante gli avvisi a raffica della Gori in cui si annuncia il ripristino del servizio, la penisola sorrentina è ancora costretta a fare i conti con la mancanza di acqua potabile. Rubinetti a secco ormai da quasi due giorni in tutta la fascia collinare che va da Vico Equense fino a Sorrento e poi nell’intero territorio comunale di Massa Lubrense. L’ultimo bollettino diffuso nel corso della notte annuncia il ritorno del flusso a partire dalle 12 di oggi, sabato 22 giugno 2024.

Sperando sia così si annunciano altre ore di pesanti disagi per le famiglie e per le attività del territorio interessate dal disservizio. Migliaia di persone che non hanno acqua in casa. Lavoratori, anziani, bambini che non possono lavarsi nonostante le temperature infuocate. Alberghi, ristoranti e bar alle prese con le lamentele della clientela e, in alcuni casi, costretti a chiudere. Una situazione insostenibile.

Le proteste serpeggiano sui social. E basta. Non c’è un solo sindaco della penisola sorrentina che abbia fatto sentire la propria voce. Evidentemente nelle loro case l’acqua non manca. Non una presa di posizione nei confronti dell’azienda che da due giorni non riesce a sostituire un tratto di condotta bucato. Sono loro che dovrebbero farsi portavoce dei problemi dei cittadini. Invece nulla.

L’intervento è complesso perché la tubatura rotta si trova in un punto impervio da raggiungere. E questo lo capiscono tutti. Però i mezzi sono sul posto, la parte lesionata è stata sostituita come si vede dalle foto diffuse proprio dalla Gori. Eppure l’acqua dai rubinetti ancora non sgorga.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play
La pharmacie en ligne | Behandlung der erektilen Dysfunktion | Hoe Viagra te kopen op internet | Pillole per la disfunzione erettile | Píldoras para la disfunción eréctil en línea