Capri Watch fashion & Accessories

Nuova rete elettrica della penisola sorrentina, Terna avvia i lavori

rimozione-tralicci-penisola-sorrentina

Terna avvia i lavori per l’interconnessione a 150 kV “Sorrento – Vico Equense – Agerola – Lettere”. L’intervento, per il quale la società che gestisce la rete elettrica nazionale investirà circa 40 milioni di euro, prevede la realizzazione di 23 km di nuove linee elettriche aeree e di 12 km in cavo completamente interrato.

In seguito alla realizzazione del nuovo elettrodotto sarà possibile demolire la quasi totalità delle linee elettriche a 60 kV presenti nella Penisola Sorrentina con importanti benefici in termini paesaggistici: saranno demoliti oltre 160 sostegni per un totale di circa 60 km di vecchie linee.

L’elettrodotto collegherà la nuova stazione elettrica di Sorrento alle esistenti cabine primarie di Vico Equense, Agerola e Lettere. Oltre a questi Comuni, saranno coinvolti dalla linea anche Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Pimonte, Gragnano, Casola di Napoli, Sant’Antonio Abate e Castellammare di Stabia, sempre in provincia di Napoli, e Positano, in provincia di Salerno. I lavori partiranno dal Comune di Piano di Sorrento.

La nuova opera interesserà anche il Parco dei Monti Lattari, che abbraccia l’intera penisola sorrentino-amalfitana. All’interno dell’area naturale protetta saranno installati 36 nuovi sostegni, a fronte di 55 demolizioni per oltre 20 km di vecchie linee. Durante i lavori di rimozione nel Parco, i sostegni saranno elitrasportati e non saranno realizzati grandi impianti di cantiere, a salvaguardia dell’ecosistema floristico e faunistico presente nell’area naturale. Terna ha attivato una proficua collaborazione con l’Ente Parco per individuare le migliori pratiche realizzative nel pieno rispetto dell’ambiente.

L’intervento, inserito nel Piano di Sviluppo della Rete di Trasmissione Nazionale, rientra nel più ampio piano di riassetto della Penisola Sorrentina, di cui fanno parte anche il secondo collegamento tra l’Isola di Capri e il Continente e la sopra citata Stazione Elettrica di Sorrento.

La nuova interconnessione consentirà di aumentare l’affidabilità del sistema elettrico della Penisola Sorrentina e di superare il livello di tensione di 60 kV, non più adeguato ad assicurare la sicurezza, la resilienza e la qualità del servizio di trasmissione elettrica dell’area.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play