Capri Watch fashion & Accessories

Il Comune di Sant’Agnello chiede 2,5 milioni del Pnrr per il dissesto idrogeologico

dissesto-valloni-sant'agnello

“La messa in sicurezza delle zone a rischio idrogeologico è una priorità per la nostra amministrazione. Per questo obiettivo è stato predisposto un progetto per superare alcune criticità presenti nei tratti di alvei sotterranei che incidono sulle aree sovrastanti urbanizzate”. Lo rende noto il sindaco di Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani.

Il progetto oggi è stato approvato in giunta e proposto per l’accesso ai fondi messi a disposizione dal Pnrr. I tratti interessati riguardano il rivolo San Filippo, sottostante i giardini pubblici adiacenti viale don Minzoni, il rivolo San Giuseppe-vallone Croce nel tratto sottostante via Aniello Balsamo e il tratto di rivolo tombato sottostante viale dei Pini, tra via Lauro e via Zancani.

Dai rilievi eseguiti sull’intero percorso dei rivoli sotterranei realizzati dopo le storiche colmate, sulle quali si snodano viale dei Pini e buona parte di via Balsamo, sono emerse diverse criticità che possono condizionare il buon deflusso delle acque lì canalizzate e la sicurezza di alcuni tratti di strada sovrastanti.

“L’impegno è restituire alla comunità ed all’intero comprensorio strade ed aree sicure ed utilizzabili”, conclude il sindaco.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play