Capri Watch fashion & Accessories

Da oggi in vigore il decreto Natale, le principali norme

pasqua-blindata-sorrento-5

Da oggi, con l’entrata in vigore delle disposizioni del decreto Natale, torna ad essere obbligatoria l’autocertificazione per gli spostamenti. A partire dalla vigilia di Natale, infatti, l’Italia intera sarà zona rossa, senza distinzione tra Regioni. Non tutto il periodo delle vacanze, però, sarà dello stesso colore. Sono rossi, dunque 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021. Nei restanti giorni, invece, il Paese tornerà ad essere zona arancione.

Vale sempre, invece, il divieto di circolazione tra le 22 e le 5, tranne che per il primo gennaio, giorno in cui è esteso fino alle 7 del mattino. Poi le restrizioni cambiano a seconda che il periodo sia quello rosso o arancione. Durante festivi e prefestivi, infatti, sarà possibile andare a trovare amici o parenti ma una sola volta al giorno e nel limite di due persone, che possono aumentare solo nel caso si tratti di portare con sé figli minori di 14 anni o persone disabili o non autosufficienti conviventi. Questi spostamenti sono consentiti anche verso altri Comuni purché sempre all’interno della stessa Regione.

Maggiore libertà di movimento è invece possibile il 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio. In quei giorni, infatti, sarà possibile andare a fare visita ad amici e parenti all’interno dello stesso Comune, senza limitazioni. Se invece si esce, si applicano le deroghe dei giorni rossi. Nel caso di genitori anziani se sono in buona salute e vivono in un’altra Regione, fino al 6 gennaio non sarà possibile andarli a trovare. Se hanno bisogno di assistenza invece si può andarli a trovare adottando precauzioni molto severe.

La regola generale è che fino al 6 gennaio 2021 non è possibile effettuare nessuno spostamento che implichi l’uscita dalla Regione in cui si vive o si ha la residenza. Sono però considerati sempre possibili i trasferimenti per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità. Il governo ha comunque precisato che sarà sempre considerato un legittimo motivo di spostamento il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione. Sarà però possibile anche raggiungere le seconde case rispettando la fascia oraria 5-22, purché si trovino all’interno della stessa Regione.

Da oggi al 6 gennaio, bar e ristoranti possono fare solo vendita da asporto. Nei giorni rossi restano aperte solo le attività di prima necessità come alimentari, farmacie, ferramenta, edicole, librerie, tabaccherie, parrucchieri e barbieri. Il 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio i negozi resteranno aperti fino alle 21.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play