Capri. Una barriera di boe per proteggere la Grotta Azzurra

grotta-azzurra-4

La proposta è del sindaco di Anacapri, Franco Cerrotta: creare una barriera per difendere la Grotta Azzurra. Il tratto di costa più prezioso e rinomato dell’isola azzurra ricade nella competenza del suo Comune e così il primo cittadino, d’accordo con la propria amministrazione è intenzionato a difenderlo autonomamente in attesa della costituzione dell’Area marina protetta destinata a tutelare il mare che circonda Capri.

È questo l’obiettivo della richiesta formalizzata al tenente di vascello Francesco Potenzieri, capo dell’Ufficio Circondariale marittimo di Capri. Nella lettera, firmata dal sindaco Cerrotta e dall’assessore alla Risorsa Mare, Manuela Schiano, si chiede, in via sperimentale, l’autorizzazione a sistemare un cordone di boe a 100 metri dalla costa nel tratto costiero che va dalla Grotta Azzurra fino a Cala del Rio.

In questo modo si andrebbe a ridurre il moto ondoso nell’accesso all’antro ed al tempo stesso si faciliterebbe anche l’attività della Guardia Costiera nel vigilare che nessuno navighi entro i cento metri dalla costa. Ma gli amministratori di Anacapri già ipotizzano di estendere, dopo l’estate, il cordone di boe fino a Punta Carena.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play
La pharmacie en ligne | Behandlung der erektilen Dysfunktion | Hoe Viagra te kopen op internet | Pillole per la disfunzione erettile | Píldoras para la disfunción eréctil en línea