Sicurezza stradale e degli edifici comunali, al via una serie di interventi

strade-killer

SORRENTO. Messa in sicurezza delle strade più dissestate e di alcuni immobili comunali. E’ quanto si prefigge di realizzare la Giunta municipale di Sorrento che ha destinato agli interventi 18mila euro ricavati dagli oneri di urbanizzazione relativi alle concessioni edilizie. Attività che nasce dalla segnalazione del dirigente del dirigente del dipartimento Lavori pubblici, ingegnere Alfonso Donadio. Nella sua relazione il funzionario ravvisa “la necessità di procedere, in tempi brevi, all’esecuzione di una serie diffusa di interventi di piccole riparazioni e di ripristini funzionali di tratti stradali dissestati presenti in modo sparso, di minima larghezza o dimensione, consistenti in buche, in strati viari disgregati o che presentano avvallamenti o, comunque, inconvenienti di piccola natura che costituiscono, in ogni caso, un danno d’immagine per la città e costituenti, tra l’altro, anche possibili potenziali pericoli a tutela dell’incolumità sia dei pedoni che degli autoveicoli nonché eseguire, ove ritenuto necessario, lavori di manutenzione agli immobili comunali”.

L’’ufficio manutenzione, quindi, ha proceduto ad una distinzione in una ottica tecnico-funzionale di ripartizione della cifra stanziata dalla Giunta. In base alle stime dei costi effettuate, 6mila e 500 euro sono destinati all’acquisto di materiale di consumo minuto per interventi in amministrazione diretta: per lavori di rinnovo dell’infisso della sede del Cmea rimosso per pericolo e da integrare con nuovo elemento occorrono 5mila e 500 euro; per lavori di ripristino dissesti lungo i margini pedonali viari, servono ulteriori 3mila e 500; infine, ai lavori di espurgo e manutenzione degli impianti idraulici delle scuole Tasso ed Angelina Lauro, sono destinati gli ultimi 2mila e 500 euro.