Capri Watch - Fashion Accessories

Nuova vita per la pineta Le Tore di Sorrento grazie a 2 sponsor

pinetala-tore

SORRENTO. La pineta de Le Tore rivive grazie agli sponsor. Due multinazionali hanno deciso di contribuire a riparare i danni subiti dal polmone verde di Sorrento in seguito ai devastanti incendi dell’estate del 2017 ed al forte vento dell’inverno dello scorso anno. Terna e Timberland si sono impegnate per fornire un aiuto concreto al fine di riportare la pineta al suo antico splendore grazie alla piantumazione di centinaia di alberi che andranno a sostituire quelli bruciati o distrutti dal maltempo.

Ieri in tutta Italia è stata celebrata la Giornata Nazionale degli Alberi e proprio in questi giorni sono stati avviati i lavori per il recupero de Le Tore, un’area interdetta dal luglio del 2018 per il rischio di crollo delle piante danneggiate dai roghi e dagli eventi atmosferici.

Circostanza che ha spinto le due aziende ad intraprendere iniziative che garantiscano un contributo concreto per restituire ai cittadini della costiera sorrentina la pineta che occupa una superficie di circa 20 ettari e che è oggetto in questo periodo di interventi di bonifica con espianto, taglio e diradamento boschivo degli alberi distrutti, lavori avviati grazie ad un contributo di 204mila euro erogato dalla Città Metropolitana di Napoli.

Timberland e Terna hanno poi deciso di provvedere al ripristino del verde. In particolare l’azienda del settore dell’abbigliamento, che in questi giorni è a Sorrento per un convegno a livello mondiale, ha deciso di piantare 700 alberi, operazione che dovrebbe concludersi nella giornata di oggi.

Toccherà poi a Terna. La società che gestisce le infrastrutture per la trasmissione dell’energia elettrica sul territorio nazionale è da tempo impegnata in una sorta di partnership con il Comune di Sorrento. Nella zona di via San Renato, infatti, si sta realizzando la nuova stazione elettrica per garantire l’approvvigionamento energetico alla costiera ed all’isola di Capri con una linea a 150kV.

Terna ha previsto la ricostituzione dell’agrumeto che sorgeva nell’area dove si sta costruendo l’impianto ed al tempo stesso ha manifestato la disponibilità, nell’ambito del rapporto di collaborazione con l’amministrazione, a contribuire ulteriormente allo sviluppo ed alla riqualificazione delle aree verdi presenti nel territorio comunale. Per questo nei giorni scorsi è stata stipulata una convenzione che prevede la riqualificazione da parte di Terna di una porzione della pineta Le Tore attraverso il rimboschimento con specie autoctone di circa 565 piante su di un’area di oltre 9mila metri quadrati.

La società ha deciso di impegnare per gli interventi presso la pineta una cifra totale di circa 56mila euro da versare nelle casse comunali in due tranche di cui la prima, pari alla metà dell’importo totale, entro 30 giorni dalla stipula della convenzione e la seconda entro 30 giorni dal ricevimento della certificazione giustificativa della spesa dell’intero contributo.