Capri Watch fashion & Accessories

Mozione dell’opposizione, salta l’ok al bilancio

primo-consiglio-balduccelli2

MASSA LUBRENSE. Concitata seduta del Consiglio comunale quella di ieri sera. Lo scontro tra la maggioranza e l’opposizione si è consumato sul varo del bilancio di previsione per il 2017. In particolare, i consiglieri del gruppo “Insieme per Massa Lubrense”, attraverso il loro leader Lello Staiano, hanno presentato una pregiudiziale che ha portato la maggioranza del sindaco Lorenzo Balducelli a ritirare l’argomento dall’ordine del giorno.

L’opposizione ha sollevato dubbi sulle modalità ed i tempi di presentazione dei documenti correlati al bilancio previsionale del Comune di Massa Lubrense. Ritardi che, secondo la tesi della minoranza, non rispettano il regolamento dell’assemblea cittadina e la normativa. Per questo motivo i consiglieri del gruppo di Staiano hanno lasciato la seduta quando si è giunti all’approvazione del documento di programmazione economica. In ogni caso la maggioranza ha deciso di ritirare il varo del bilancio dall’ordine del giorno, riservandosi di ripresentarlo nei prossimi giorni. “Dubitiamo che si possa approvare nei tempi previsti”, dice Staiano al termine della riunione del Consiglio comunale.

Di seguito il testo della pregiudiziale presentata da Staiano:

Il gruppo “Insieme per Massa Lubrense” esprime tutto il suo disappunto e il suo sconcerto per quanto è accaduto negli ultimi giorni. In conferenza dei capi gruppo, il Presidente del Consiglio Comunale notificava solo la data e gli argomenti del Consiglio Comunale senza dare nessuna possibilità di contraddittorio nè di condivisione sia in ordine alla data di fissazione del Consiglio Comunale che in ordine agli argomenti da discutere. Inoltre, il giorno 12 c.m. alle ore 11:40 non erano a disposizione dei Consiglieri Comunali nè la delibera di giunta sulla nota di aggiornamento DUP nè il parere del revisore dei conti sulla nota di aggiornamento al DUP. Essendo la nota di aggiornamento al DUP un atto prodromico all’approvazione dello schema di bilancio di previsione, comprendete facilmente quanto è grave l’accaduto. L’Ente ha la facoltà di approvare la nota di aggiornamento al DUP e lo schema al Bilancio di previsione con due atti distinti e separati, ma sempre nell’ordine di priorità cioè: prima la nota di aggiornamento al DUP e dopo il bilancio di previsione come ha chiarito l’IFEL. Mentre la maggioranza consiliare ha approvato lo schema di Bilancio di previsione con la D.G. nr 48 del 30 marzo 2017 e la nota di aggiornamento al DUP con la D.G. nr. 50 del 7 aprile 2017.
Vogliamo dunque sottolineare che nella documentazione messa frettolosamente a disposizione dei Consiglieri di minoranza nel tentativo, di dimostrare un rispetto formale del termine di 15 giorni, fissato nel regolamento di contabilità dell’Ente, non era compreso nè la nota di aggiornamento al DUP né il parere del Revisore dei Conti. Questi ultimi due documenti (da depositare obbligatoriamente) sono pervenuti solo successivamente e solo su richiesta del Capogruppo di opposizione come da prot. 9434 del 12.4.2017. Inoltre, in data 15 aprile 2017 non è stato messo a disposizione il parere del Revisore dei Conti sullo schema di Bilancio di previsione, solo il giorno 16 aprile ho potuto prendere visione del documento, dovendo constatare anche la singolare circostanza che esso recava un protocollo a mano (nonostante l’Ente è dotato del protocollo elettronico).
Per quanto si possa comprendere il tentativo di procedere all’approvazione del Bilancio di previsione nei termini di tolleranza fissati dalla norma, non si può, però, condividere l’operato di questa maggioranza che, oltre a non rispettare le modalità previste dal regolamento vigente di Contabilità del Comune e dalle normative nazionali (modifica dell’art 174 del TUEL effettuata con il DL 113/2016 che prevede lo schema di Bilancio di previsione finanziario e il documento UNICO di Programmazione sono predisposti dall’organo esecutivo e da questo presentati all’organo consiliare unitamente agli allegati secondo quanto stabilito dal regolamento di contabilità), non ha permesso ai Consiglieri di minoranza di prendere visione di tutta la documentazione collegata all’approvazione del Bilancio di previsione nei termini previsti. Quindi, questa maggioranza ancora una volta dimostra come la sua gestione dei procedimenti sia poco attenta e soprattutto ci sia la volontà di impedire alle forze consiliari di avere adeguata conoscenza preventiva dei temi in discussione, per poter dare il proprio contributo ed esercitare la funzione di controllo. La verità è che la maggioranza è indecisa e confusa, intende nascondere inefficienza e incompetenza.
Per questi motivi ci allontaniamo da questo Pubblico Consesso in segno di protesta per il reiterato comportamento di non rispetto di questa maggioranza verso questa minoranza. Ci riserviamo di procedere contro l’approvazione del Bilancio di previsione in tutte le sedi competenti, alla luce di quanto sopra esposto.
I Consiglieri di Insieme per Massa Lubrense