Capri Watch - Fashion Accessories

Eav vara i treni charter, 4.500 euro per la tratta Napoli-Sorrento

eav-treno-storico

Eav punta sul noleggio dei treni attraverso un servizio charter che consentirà di effettuare viaggi collettivi con orari di partenza e arrivo tarati sulle esigenze dei passeggeri, con hostess e steward a bordo. Ci sarà anche l’offerta turistica con trenino d’epoca appena restaurato. Il costo base sarà di 4.500 euro oltre iva, ma la cifra è destinata a crescere a seconda delle esigenze.

Qualche giorno fa l’azienda ha diramato un ordine di servizio tra i dipendenti, con tutti i dettagli della nuova iniziativa. Sarà utilizzato il treno storico, un convoglio coi sedili in pelle che dieci anni fa già accompagnava i croceristi a Sorrento ed ora è stato rimesso a nuovo. All’occorrenza si farà ricorso anche ai Metrostar, i convogli di ultima generazione rimessi in circolazione dopo circa dieci anni di polemiche e battaglie legali.

Un’iniziativa che potrebbe essere utile al rilancio dell’Eav purché si garantisca un servizio efficiente per tutta l’utenza. Infatti, nel momento in cui è cominciata a circolare la voce dell’introduzione dei treni charter, i pendolari hanno preso a domandarsi come possa l’ex Circumvesuviana garantire il nuovo servizio nonostante la cronica mancanza di materiale rotabile. Ma ci sono anche altri dubbi. Sarà possibile conciliare gli orari del treno noleggiato ai tour operator ed alle aziende con quelli ordinari, peraltro continuamente soggetti a cambiamenti e ritardi?

Il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio tenta di fare chiarezza: “Ci saranno – spiega – delle tratte dedicate, che ci consentiranno di mettere in circolazione il treno storico, che ha un mercato tutto turistico. Questo progetto non va assolutamente in contraddizione con il servizio per i pendolari. È tutto un altro target. Soprattutto, stiamo parlando di treni speciali, una tantum, per mostrare che se c’è bisogno di fare un servizio straordinario a favore di una utenza diversa da quella solita, noi siamo pronti. Località come Pompei e Sorrento necessitano, per i noti problemi stradali, di servizi del genere. Partiremo con una sperimentazione, ma speriamo di crescere col passare degli anni”.

I vertici dell’azienda nell’introdurre il servizio charter hanno tenuto in considerazione il fatto che il Campania Express, la linea turistica, funziona bene e fa registrare incassi record. Poi c’è un precedente. Nell’ottobre dell’anno scorso una società britannica noleggiò un treno della Circumvesuviana per portare un gruppo di persone ad una convention che si tenne a Sorrento. Operazione che ebbe un inaspettato successo.