Da domani il ticket per i bus turistici che entrano a Pompei

basilica-pompei

Da domani scatta il pagamento del balzello istituito dal Comune per i bus turistici che intendono entrare a Pompei. I posti di blocco saranno istituiti all’uscita dei due caselli autostradali di Pompei-Scavi e Pompei-Scafati. In attesa del via libera del ministero dei Trasporti relativo al decreto di omologazione per l’esercizio degli impianti di rilevazione automatica delle targhe ai varchi, i controlli saranno svolti dagli agenti della polizia municipale.

“I veicoli non autorizzati e non muniti di pass saranno sanzionati, come previsto dal codice della strada, e saranno oggetto di un’ulteriore sanzione amministrativa pari al doppio della tariffa standard”, fanno sapere dal comando dei caschi bianchi di Pompei.

turisti-scavi-pompei

Terminato il periodo di sperimentazione del ticket di 60 giorni, ovvero dal primo marzo ad oggi, da domani tolleranza zero. Al via, dunque, la tassa d’ingresso a pieno regime nella città del Santuario e degli scavi. Ogni bus turistico per entrare a Pompei dovrà pagare 80 euro, circa un euro e 50 a persona. Soldi dovuti sia per accedere all’area archeologica, che a quella intorno al santuario mariano. L’ingresso gratuito è previsto solo per le comitive che pernotteranno in città.

Il ticket di ingresso è acquistabile anche online – attraverso il sito www.ztlpompei.it – con possibilità di pagamento con carte di credito o bonifico bancario. Dall’entrata in vigore, in via sperimentale, il dispositivo che ha introdotto il pedaggio a pagamento per i pullman ha fatto registrare, in media 1500 passaggi al giorno. Con questo ritmo il Comune conta di incassare circa un milione di euro l’anno.