Capri Watch fashion & Accessories

Wedding, pronto il protocollo per la ripresa

Matrimoni-

Banchetti preferibilmente all’aperto, ospiti distanziati e tutti rigorosamente con la mascherina. È quanto prevedono le linee guida messe a punto dalla Conferenza delle Regioni per la ripartenza del settore del wedding, uno dei comparti più colpiti dalle restrizioni e per il quale non è stata prevista la data per ripartire. Per ora l’ipotesi è quella del primo giugno.

Intanto è stato adottato il protocollo che la prossima settimana sarà sottoposto all’esecutivo quando questo si incontrerà per il rituale confronto sui dati. Le linee guida da un lato integrano le misure in essere per ristoranti e riti civili e religiosi, dall’altro individuano una serie di “indicazioni integrative specifiche per i banchetti”. Le misure sono tante e vanno dalla necessità di garantire un metro di spazio tra gli invitati all’obbligo per chi organizza la cerimonia di mantenere l’elenco dei partecipanti per 14 giorni, fino alla riorganizzazione degli spazi in ottica anti-assembramento, con ingressi e uscite separati.

Per quanto riguarda i tavoli, vanno disposti “in modo da assicurare almeno un metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi” sia al chiuso che all’aperto (ad eccezione delle persone conviventi). In caso di riduzione della distanza tra i tavoli, vanno previste delle “barriere fisiche di separazione”. Come per i ristoranti però, vanno sempre privilegiati gli spazi all’aperto ed è necessario assicurare la sanificazione degli ambienti interni. Inoltre gli ospiti dovranno utilizzare la mascherina al chiuso quando non sono seduti.

Il vademecum stabilisce anche le regole per il buffet. A servire dovrà essere il personale incaricato “escludendo la possibilità per gli ospiti di toccare quanto esposto” e con l’obbligo di indossare la mascherina. La modalità self service può essere consentita solo nel caso in cui si preveda l’uso di monodose. Allo stesso modo le esibizioni di gruppi musicali devono seguire le specifiche regole previste per il settore ed evitare assembramenti. Infine, per quanto riguarda l’uso del guardaroba, “gli indumenti e gli oggetti personali devono essere riposti in sacchetti porta abiti”.