Capri Watch fashion & Accessories

Nuovo bando per location per nozze civili a Massa Lubrense

matrimonio-sorrentopress

MASSA LUBRENSE. Pubblicato nuovamente il bando per la presentazione di domande per la manifestazione di interesse di location per matrimoni civili fuori dal Palazzo Municipale. “Il wedding tourism – dichiara l’assessore Giovanna Staiano – costituisce un nuovo segmento di turismo che intendiamo intercettare già da qualche anno ritenendo che Massa Lubrense grazie ai suoi siti naturalistici, archeologici e soprattutto grazie alle eccellenti strutture ricettive presenti sul territorio, possa giocare un ruolo privilegiato in questo particolare settore, il bando è anche rivolto alle aziende agrituristiche allo scopo di aprire un segmento di mercato assolutamente innovativo, non diffuso in penisola sorrentina”.

Dall’incontro organizzato a Villa Fiorella, il 12 aprile 2019, con le wedding massesi e con la famosa wedding Cira Lombardo a cui hanno partecipato numerosi rappresentanti delle varie attività produttive interessate a questo segmento di mercato, sono emersi dei dati importantissimi in parte evidenziati anche dall’albergatore Michele Savarese, presente in rappresentanza della Federalberghi Penisola Sorrentina.

L’Italia già da alcuni anni è tra le mete più ambite per il wedding tourism con coppie di tutto il mondo che scelgono il Belpaese per pronunciare il fatidico “sì”. Si tratta di un business che vale più di 400 milioni di euro e che dà lavoro a 2mila e 600 operatori. I matrimoni organizzati nel 2018, secondo il centro studi turistici di Firenze, sono stati oltre 9mila e le ricadute positive sono numerose non solo nella occupazione, ma anche sul turismo locale, basti pensare che questi lieti eventi hanno generato più di 350mila arrivi.

“Continuiamo su questa strada – conclude Staiano – nella convinzione che lo svolgimento del matrimonio in una delle strutture turistico-commerciali insistenti sul nostro territorio costituisce un volano promozionale di grande efficacia, pertanto, ci auguriamo che numerose strutture sappiano cogliere questa importante e innovativa opportunità”.