Capri Watch fashion & Accessories

Nel ponte di Ferragosto 40 morti in incidenti stradali

incidente-mortale

Anche il lungo ponte di Ferragosto ha fatto segnare un numero elevato di morti sulle strade. Sono 40 le vittime sulle strade, come rende noto l’Asaps. Nel fine settimana precedente i decessi erano stati 36, ma con un giorno in meno. Ora, invece, si è registrato un incidente plurimortale con ben 4 giovanissime vittime. Neanche 80 anni in 4.

Nelle 96 ore, hanno perso la vita 20 automobilisti, 12 motociclisti, 1 ciclista, 3 pedoni, 1 conducente di monopattino, 2 conducenti di autocarri ed 1 di furgone. Tre sinistri mortali sono avvenuti in autostrada. Molti sulle strade extraurbane principali: 23. La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa più frequente con 17 vittime.

Fra le 40 vittime 18 avevano meno di 35 anni. Fra loro anche un bambino di 1 anno e 8 mesi travolto dalla vettura del padre in manovra. Uno di 12 anni trasportato nella moto condotta dal padre, 1 di 15 anni e uno di 17. La vittima più anziana aveva 73 anni,

La Lombardia e la Sicilia hanno contato 6 vittime ognuna, il Veneto 5, Sardegna e Campania 4, Piemonte, l’Emilia Romagna , il Molise e la Puglia 2, Trentino, Liguria, Valle D’Aosta, Toscana, Abruzzo, Basilicata, Calabria 1 vittima ognuna.

Dallo scorso mese di aprile il numero di decessi nei fine settimana ha sempre contato numeri superiori ai 30-35 decessi e a volte più di 40. E la sicurezza stradale non è stata neppure citata nel dossier del ministero dell’Interno sulla sicurezza nazionale nel 2022 pubblicato il 15 agosto.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play