Capri Watch fashion & Accessories

Green pass, a Sorrento e dintorni scattano i controlli di Ferragosto

green-pass-5

Si prevede un Ferragosto blindato nelle località turistiche italiane tra le quali, ovviamente, Sorrento e la sua penisola. Dal ministero dell’Interno hanno chiesto ai prefetti di attivare i piani per evitare assembramenti ed intensificare i controlli. Sorvegliati speciali saranno ristoranti, bar e locali nelle zone della movida e nelle città delle vacanze per verificare il rispetto delle norme anti Covid e l’uso del green pass, dov’è obbligatorio.

Dopo le indicazioni del Viminale, che ha esortato alla massima attenzione sulle verifiche per il certificato verde, si organizzano le attività delle forze dell’ordine, soprattutto in vista del weekend di Ferragosto. E così nei prossimi giorni si prevedono verifiche soft con agenti e militari in borghese che passeranno al setaccio gli esercizi pubblici per controllare che i gestori verifichino il possesso della certificazione (possono anche chiedere di esibire un documento per un riscontro) e che gli avventori che siedono ai tavoli interni siano effettivamente in possesso del Codice QR.

Per quanto riguarda le sanzioni ricordiamo che nei confronti dei clienti che non siano in possesso del green pass sono previste delle multe che oscillano tra i 400 e i 1.000 euro, a cui si sommerà una denuncia per falso in caso l’identità non corrisponda alla certificazione verde.

Il gestore dell’attivo sarà punito se non chiederà ai clienti di esibire il green pass all’ingresso del locale. Non sarà però ritenuto responsabile della presentazione di green pass falsi, a meno che siano palesi le incongruenze della certificazione esibita e questa passi impunita. Anche in questo caso le multe oscillano tra i 400 e i 1.000 euro ma, in più, è anche prevista la chiusura dell’esercizio se la violazione recidiverà per tre volte.

Download on app storeDisponibile su Google Play