Capri Watch fashion & Accessories

Grave lutto per i colleghi Gino Giaculli e Marilicia Salvia

michele-giaculli

Un grave lutto ha colpito i colleghi Gino Giaculli e Marilicia Salvia, entrambi firme autorevoli de Il Mattino. Ieri, all’età di 86 anni è scomparso Michele Giaculli, papà di Gino e suocero di Marilicia. Nato a Palermo, iniziò l’attività politica sin da giovanissimo, prima militando nei circoli cittadini della Democrazia Cristiana, poi in Consiglio comunale. Giaculli venne eletto nelle liste della Dc all’inizio degli anni Sessanta raccogliendo un gran numero di consensi.

Dopo l’esperienza da consigliere comunale ha anche ricoperto più volte l’incarico di assessore nelle giunte De Michele e Milanesi fino alla metà degli anni Settanta, quando decise di abbandonare la carriera politica. Tra le deleghe da lui gestite quelle al Bilancio e alle Finanze, all’Economato e ai Servizi cimiteriali, settori nevralgici che lo videro sempre in prima linea quando si trattava di portare avanti battaglie civili e sociali per il bene della città e dei suoi abitanti.

Da giovanissimo Michele Giaculli fece parte anche del movimento Scout al quale si dedicò sempre con impegno e passione fino a quando, grazie al suo lavoro con i giovani e per l’ambiente, alla metà degli anni Ottanta venne eletto prima segretario nazionale e poi presidente nazionale del Masci, il Movimento adulti scout cattolici italiani. Ha ricoperto anche il ruolo di direttore dell’Inam (l’Istituto nazionale per l’assicurazione contro le malattie) di Napoli e Frosinone e di amministratore straordinario della Usl 42 Napoli, oltre a diventare uno dei coordinatori di punta della presidenza della Regione Campania con Nando di Clemente governatore.

Fortissimo il suo legame con la Lucania e con l’amata Rivello, dove trascorreva le vacanze con la famiglia. Giaculli è stato infatti per anni ai vertici dell’associazione lucana “Giustino Fortunato”, con sede a Napoli, promuovendo cultura, arte, musica e poesia e organizzando numerosi incontri a cadenza settimanale. Grazie anche al suo lavoro la “Giustino Fortunato” rioccupò gradatamente il ruolo di promozione culturale nella vita cittadina. Si impegnò, tra le altre cose, per celebrare il “Natale dei lucani a Napoli” con una giornata di spiritualità, allietata da canti natalizi e consegna di pergamene a lucani meritevoli.

Sempre dedito alla famiglia, alla moglie Giulia, ai figli Ornella, avvocato, e Gino e ai nipoti Fabiana, Fabrizio e Laura. I funerali di Michele Giaculli si terranno questa mattina, alle ore 11, nella parrocchia dell’Immacolata in piazza Immacolata.

A Gino, alla moglie Marilicia ed a tutti i loro familiari le condoglianze della redazione di SorrentoPress.

Download on app storeDisponibile su Google Play