Capri Watch fashion & Accessories

Dopo la “Coastal Race del Vervece” apre una scuola di vela a Massa Lubrense

vela-altura

A vincere la “Coastal Race del Vervece”, riservata alla “Classe Meteor” organizzata dai circoli Nautici di Torre del Greco, Arcobaleno di Torre Annunziata, Marina della Lobra e Meta Alimuri, sotto l’egida dalla Federazione Italiana della Vela, sul percorso Torre del Greco (Torre Scassata), Scoglio di Rovigliano, Meta – Alimuri e conclusione al largo della Scoglio del Vervece a Massa Lubrense, svoltasi ieri sabato 18 settembre, “Angela” della Lega Navale di Napoli timonata da Massimiliano De Martino.

Posto d’onore a “Frittatina” del Circolo Nautico di Torre del Greco timonata da Luca Cipriano, al terzo posto si è classificata “Sodina”, sempre del Circolo Nautico di Torre del Greco con al timone Francesco Serlini, al quarto posto “Caos Calmo”, Circolo Nautico Arcobaleno di Torre Annunziata, timonata da Fabiana Russo, al quinto posto “Brutto Anatroccolo” del Circolo Nautico di Torre del Greco, timonato da Giancarlo Avvinto, al sesto “Stella Fenicia” della Lega Navale di Napoli con al timone Massimo Taronna ed infine al settimo posto “Cient’Ann” del Circolo Nautico della Vela timonato da Marco Affinito.

Una regata particolare fatta di passione e di amore per il mare, il nostro mare, quello del “Golfo di Surriento” con al centro la volontà di passare il testimone ai giovani, alle nuove generazioni eredi di tradizioni marinaresche plurisecolari svoltasi sotto l’attenta e professionale collaborazione degli uomini della Guardia Costiera di Massa Lubrense, diretti dal primo maresciallo Paolo Castaldo e l’assistenza dell’imbarcazione dell’Area marina protetta Punta Campanella guidata da Luca Urru.

“Il Meteor – ha spiegato Antonella Panella capoflotta per il Sud Italia della Classe Meteor e componente l’equipaggio vincitore della “Coastal Race del Vervece” – è una barca alla portata di tutti, con prezzi d’acquisto accessibili di misura unica (sei metri) ed ottima come scuola vela”.

Ed è proprio finalizzata alla realizzazione di una scuola di vela a Massa Lubrense (la Fiv promuove la vela nelle scuole eliminando anche le fastidiose certificazioni mediche per le classi non agonistiche) la regata di ieri, sabato 18 settembre, come ha precisato l’avvocato Maurizio De Dominicis delegato allo Sport del Circolo Nautico Marina della Lobra. A fargli eco il presidente del Circolo Nautico di Torre del Greco, Gianluigi Ascione, con il dono di una piccola imbarcazione per i ragazzi delle scuole di Massa Lubrense.

“L’apertura” alla città di Massa Lubrense del circolo Nautico “Marina della Lobra” con la firma di protocolli d’intesa con l’Area marina protetta Punta Campanella – ha spiegato il presidente del Parco, Lucio Cacace – è motivo di maggiore impegno delle istituzioni verso la fruizione e difesa dell’intero ecosistema marino anche attraverso sane pratiche sportive quali le scuole di vela”.

A “suggellare” in modo definitivo lo svolgimento futuro del “Coastal Race del Vervece” le assicurazioni dei presidenti del circolo Nautico “Marina della Lobra, Giancarlo Iaccarino e del collega del circolo Nautico di Torre del Greco, Gianluigi Ascione che hanno istituzionalizzato la regata nei propri calendari sportivi nel mese di settembre, subito dopo lo svolgimento della “Madonnina del Vervece”.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play