Capri Watch fashion & Accessories

Concluso il restyling della basilica di Meta

chiesa-del-lauro

META. Torna a splendere la basilica di Santa Maria del Lauro grazie al restyling della facciata principale. Intervento che aveva preso il via a giugno per iniziativa dei vertici della parrocchia e col sostegno del responsabile dell’ufficio Beni culturali della diocesi di Sorrento-Castellammare. La chiesa si presenta ai fedeli più bella di prima proprio in vista delle celebrazioni in onore della patrona di Meta, in programma dal primo al 12 settembre.

Progettati e diretti dall’architetto Antonella Viggiano, i lavori hanno interessato le parti ornamentali danneggiate che sono state ricostruite e poi di nuovo tinteggiate in bianco. Le opere si sono rese necessarie a causa del distacco di alcuni elementi decorativi ed a causa dei problemi che affliggevano l’altorilievo raffigurante il Salvatore collocato nel frontone. I tecnici sono intervenuti eliminando pure i muschi, le efflorescenze e le incrostazioni di guano che sfregiavano il timpano triangolare.

Il restyling ha interessato anche la porta bronzea realizzata nel 1902 da Agostino Gargiulo a devozione del capitano Giuseppe De Martino. Un’opera resa ancora più preziosa dalla suddivisione in riquadri che riprendono, nella parte sovrastante il vero e proprio ingresso della basilica, la scena della Madonna del Lauro che appare a una popolana intenta a pascolare una mucca. Il richiamo alla Vergine è presente anche nei riquadri laterali, adornati con festoni verticali di foglie di alloro cesellate a una a una e successivamente assemblate. I tecnici specializzati hanno rimosso le incrostazioni formate da smog e salsedine riportando così alla luce il bronzo naturale della porta.

Quello appena concluso, comunque, è solo il primo di una serie di interventi che riguarderà anche il campanile e l’interno della chiesa. Nei progetti dei vertici della parrocchia ci sono anche il restauro dei fregi e degli stucchi ornamentali, la stabilizzazione dei marmi nelle zoccolature dei pilastri, la riparazione di alcune lesioni dell’intonaco delle voltine a vela di una navata, la tinteggiatura di tutti gli archi, pareti e volte che fanno della basilica di Meta uno scrigno d’arte. Interventi che prenderanno il via non appena saranno stati reperiti i fondi necessari.

Download on app storeDisponibile su Google Play