Capri Watch fashion & Accessories

Al via i lavori per la biblioteca e la nuova sala consiliare di Massa Lubrense

municipiomassa-piccola

Sono partiti i lavori di restyling della Sala delle Sirene. Si tratta dello spazio al piano seminterrato del Municipio di Massa Lubrense con accesso diretto da piazza Vescovado. Scopo degli interventi è la realizzazione di una sala polivalente da adibire a biblioteca, aula studio e sala consiliare.

I lavori sono diretti dall’ingegnere Monica Coppola del settore manutenzione del Comune che ha anche redatto il progetto. La ristrutturazione nasce qualche anno fa con l’intuizione dell’ex consigliere delegato alle Politiche giovanili Marco Mosca di ridisegnare la sala per renderla fruibile dai giovani con un concorso di idee riservato a architetti e ingegneri. Le tre migliori idee furono votate direttamente dai cittadini dopo una mostra pubblica degli elaborati. L’idea progetto vincitrice del concorso è stata rielaborata dallo stesso ingegnere Coppola facendola diventare un progetto esecutivo e cantierabile.

I lavori per un importo complessivo di 309mila euro sono stati resi possibili con due linee di finanziamento previste da due bandi del Gal Terra Protetta per 141mila euro e della Città Metropolitana di Napoli per 161mila euro. Il progetto è risultato vincitore ai due bandi e questi finanziamenti hanno fatto partire i lavori.

La sala sarà dotata di un nuovo impianto di riscaldamento e climatizzazione, ed i lavori prevedono illuminazione a risparmio energetico e arredi rinnovati sia per la sala studio-biblioteca che per lo spazio Sala Consiliare che sarà fruibile per conferenze e riunioni.

Questo il commento del sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli: “Siamo contenti dell’inizio dei lavori che sono importanti per dare finalmente uno spazio ai giovani e permettere lo studio con spazi dedicati. La città avrà una biblioteca, che va sicuramente arricchita nella parte libraria. Inoltre, e non è secondario, vogliamo dare al Consiglio comunale una sede dignitosa per potersi riunire, con un locale che può essere utilizzato per conferenze ed incontri culturali.

I fondi necessari per Sala delle Sirene, che non sono comunali, sono stati reperiti partecipando e vincendo due diversi bandi del Gal Terra Protetta e della Città Metropolitana di Napoli attraverso il settore manutenzione del Comune. Va dato atto al presidente del Gal Giuseppe Guida ed al consigliere metropolitano Giuseppe Tito di avere dato al territorio delle importanti risorse economiche ed all’ingegnere Monica Coppola di aver lavorato con grande professionalità nel redigere l’esecutivo e candidarlo a due diversi e complessi bandi”.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play