Varato il bando per l’assegnazione del Bonus Idrico 2017

Gori

L’Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano ha pubblicato il bando per l’erogazione delle agevolazioni tariffarie a carattere sociale per l’annualità 2017: il Bonus Idrico consiste in un rimborso annuale pari all’importo relativo a 29,2 mc/anno di acqua (pari a 80 litri al giorno) per ciascun componente del nucleo familiare, calcolato applicando la tariffa base per l’uso domestico di cui alla struttura dei corrispettivi approvata con la deliberazione n.19/2016.

Sono destinatari del Bonus Idrico i nuclei familiari – titolari di un contratto attivo di fornitura per “Uso Domestico Residente” ovvero alimentati da un contratto attivo di tipo condominiale – residenti in uno dei Comuni appartenenti all’Ambito distrettuale “Sarnese Vesuviano” di cui alla Legge Regionale 2 dicembre 2015, n.15, in possesso, alla data di pubblicazione del bando, di uno dei seguenti requisiti: valore Isee anno 2016 (riferito ai dati dell’anno 2015) fino a 8.107,50 euro; • valore Isee anno 2016 (riferito ai dati dell’anno 2015) fino a 20mila euro con almeno quattro figli a carico (cd. famiglie numerose); per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di elevate quantità di acqua al fine di ridurre al minimo il disagio fisico.

Il beneficio può essere assegnato alla sola utenza riferita all’abitazione principale di residenza. Le persone interessate all’assegnazione del Bonus Idrico devono presentare domanda all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Residenza, entro e non oltre il 31 ottobre 2017, utilizzando l’apposita modulistica disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali, gli Sportelli di Gori S.p.A. e scaricabile dai siti: www.ato3campania.it, www.goriacqua.com e www.pszna33.gov.it.

Ai fini dell’individuazione dei beneficiari il Comune formulerà una graduatoria definita sulla base del rapporto tra il valore Isee ed il numero dei componenti il nucleo familiare. A parità di rapporto Isee/numero componenti costituiscono elemento di precedenza nell’elaborazione della graduatoria i seguenti parametri nell’ordine indicato: nucleo familiare monogenitoriale (un solo genitore con figli minorenni a carico); maggior numero di figli a carico; minore età media dei figli a carico; nucleo familiare con uno o più componenti con disabilità ovvero invalidità civile legalmente accertata ai sensi della L.104/92; nucleo familiare con disagio accertato dai competenti servizi del Comune.

Il Comune invierà la graduatoria comunale entro e non oltre il 30 novembre 2017 alla Società Gori S.p.A., la quale provvederà al riparto del Bonus Idrico attribuito all’utente direttamente sulle bollette fino a completo esaurimento dell’intero importo assegnato a ciascun Comune. In totale la somma prevista dal bando è pari a poco meno di 2milioni di euro.