Una piantagione di marijuana scoperta a Torca in un casolare abbandonato

marjuana

MASSA LUBRENSE. Ormai già da qualche giorno i poliziotti avevano l’impressione che a Torca, in un vecchio casolare abbandonato, stesse succedendo qualcosa di strano. Così ieri mattina, gli uomini del vice questore Antonio Vinciguerra sono entrati in azione. Nel podere c’erano 20 piante di marijuana alte circa due metri, per un peso complessivo di 13 chilogrammi. In un’altra ala del casolare invece sono stati rinvenuti circa un chilo e trecento grammi di “erba” già essiccata, pronta dunque ad essere immessa sul mercato.

Dopo il rinvenimento della droga, gli agenti sono rimasti in allerta per cercare di identificare i responsabili. Ma nessuno si è più avvicinato al casolare. Forse una soffiata deve aver allertato i malviventi. Fatto sta che nella zona collinare sono sempre più frequenti i casi di coltivatori di marijuana che scelgono delle aree poco battute per creare delle piccole serre, in tal modo in qualsiasi momento posso scappare senza lasciare tracce che riconducano a loro.