Uffici comunali al lavoro per esaminare tutte le pratiche del condono edilizio

municipiomassa

MASSA LUBRENSE. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Leone Gargiulo ha dato il via libera alla creazione di una task-force per esaminare le migliaia di pratiche di sanatoria edilizia ancora giacenti negli armadi degli uffici del condono e della tutela ambientale e del paesaggio.

L’idea è quella di appoggiare due progetti di lavoro proposti dall’ingegnere Ambrogio Amitrano e dall’architetto Salvatore Zarrella, rispettivamente dirigenti responsabili del settore “Tutela paesaggistica ed ambientale” e dell’ufficio “Condono edilizio”, per un premio di produttività di 30mila euro allo scopo anche di ricavare 300mila euro dal gettito per le varie imposte relative al condono ed al risarcimento del danno ambientale.


I progetti sono finalizzati non solo a verificare se nelle pratiche di sanatoria edilizia vi siano i margini di legittimità per la loro approvazione definitiva, ma anche per dare allo stesso tempo una boccata d’ossigeno alle anemiche casse comunali: in palio per i due uffici un premio di produttività di 30mila euro (18 al settore di tutela ambientale e paesaggistica) e (12 all’ufficio del condono), l’equivalente del 10% della somma totale di 300mila euro che la Giunta ha previsto di introitare sul bilancio comunale dagli oneri concessori per la sanatoria e dall’oblazione per il danno ambientale.


La task-force dovrà cercare di attualizzare le situazioni relative alla situazione edilizia ferma al 1966 per consentire anche l’aggiornamento delle stime dell’Imu.