A Sant’Agnello un rifugio per i cani randagi

cani

SANT’AGNELLO. Emergenza randagismo: via libera dell’amministrazione all’accordo con la fondazione “Villaggio degli amici dell’uomo”. In base al protocollo d’intesa approvato dal Consiglio comunale, la fondazione gestirà i servizi di cura, mantenimento e assistenza dei cani randagi catturati dai Servizi veterinari dell’Asl. Su richiesta dell’Asl e del Comune, la fondazione provvederà anche alla degenza dei cani e dei gatti malati, feriti o infortunati e al ricovero degli animali che abbiano aggredito delle persone.

I vertici del “Villaggio degli amici dell’uomo” si sono impegnati anche a costruire un rifugio per animali randagi con un adeguato numero di box, laboratorio veterinario e zone riservate alla pet-terapy, ai dog-sitter, al dog-trecking, alla pensione, e all’addestramento.

La struttura disporrà anche di oasi dove i residenti possano trascorrere del tempo all’aria aperta in compagnia degli animali, con possibilità di adottarli a distanza. In questa prospettiva, ad aprile scorso, la fondazione ha chiesto al Comune il permesso di costruire un canile su un terreno di oltre 2mila e 600 metri quadrati in via Nastro d’Argento.