Capri Watch fashion & Accessories

Primo maggio, più treni Eav sulla Napoli-Sorrento

assalto-circum-28620

Eav potenzia le corse della Circumvesuviana per farsi trovare pronta in vista del possibile assalto del primo maggio, quando un numero consistente di persone con ogni probabilità userà i mezzi pubblici per raggiungere il mare e i siti turistici per una gita fuori porta. Possibile invasione che spinge l’azienda anche a chiedere aiuto a sindaci prefetto per studiare una strategia che c consenta di evitare gli assembramenti.

Al momento la capienza massima consentita sui treni e sugli autobus è del 50% del totale: una percentuale che già ora viene puntualmente superata soprattutto negli orari di punta, nonostante nelle giornate feriali siano stato adottate una serie di misure come lo smart working per gli uffici pubblici e privati, una maggior diluizione degli orari di apertura di negozi ed attività commerciali, il contingentamento degli studenti in presenza e lo scaglionamento su doppio orario.

Decisamente più complicato è gestire i passeggeri che usano i mezzi pubblici per il tempo libero poiché non è facile immaginare misure in grado di gestire i flussi degli spostamenti di chi vorrà fare una gita al mare o andare a pranzo fuori. È ipotizzabile, dunque, che il tempo primaverile e l’allentamento delle restrizioni possano rappresentare un mix pericoloso.

L’azienda è corsa ai ripari e già domani attuerà un piano straordinario per provare a contenere il sovraffollamento. In particolare sulla linea Napoli-Sorrento, verranno effettuati dieci corse straordinarie con la composizione dei treni a tre elementi: vuol dire che ogni mezzo avrà almeno un vagone in più rispetto alla normalità e potrà accogliere più passeggeri.

Intanto, in vista dell’estate, Eav con una lettera aperta agli amministratori locali, ha chiesto “un confronto sereno al fine di meglio pianificare i servizi da maggio in avanti e uno sforzo per controllare e vigilare nei pressi delle stazioni”. Si vuole evitare di ricorrere alla strategia utilizzata lo scorso anno quando l’azienda decise di chiudere una decina di stazioni dove era impossibile garantire i controlli.

Si preparano anche le offerte per i turisti. A metà maggio ripartirà la funivia del Faito e agli inizi di giugno via libera anche al Campania Express, il treno speciale che ferma in costiera sorrentina e nei siti storici e archeologici della provincia di Napoli impiegandoci meno tempi di quelli ordinari ma ad un prezzo maggiorato.