“Movida sicura”: Patenti ritirate ed auto sequestrate dai carabinieri

Controlli con etilometro

SORRENTO. Patenti ritirate, auto sequestrate e contravvenzioni a raffica. È il bilancio del nuovo fine settimana di controlli per l’operazione “movida sicura” in penisola sorrentina.

 

L’attività è stata condotta la notte scorsa dai carabinieri della compagnia di Sorrento, che hanno schierato 8 pattuglie e venti militari per allestire i posti di blocco lungo la Statale 145.

Nella prima parte della serata i controlli hanno riguardato soprattutto il traffico in entrata verso la costiera, con le verifiche attuate in località Bikini, tra Castellammare e Vico Equense, oltre che in piazza Cota a Piano di Sorrento ed in piazza Municipio a Sant’Agnello.

Nel corso della notte, poi, i militari hanno puntato la loro attenzione nel passare al setaccio le aree dove si concentrano i locali notturni di Sorrento: Piazza Tasso, corso Italia, via Correale ed i vicoletti del centro storico. Verso la mattinata sono ripresi i controlli su strada con nuovi posti di blocco per bloccare i conducenti che si fossero messi alla guida sotto l’effetto di alcol.

<L’operazione, quindi, si è conclusa alle prime luci dell’alba ed ha portato alla denuncia di sei persone, tutte di età compresa tra i 22 ed i 39 anni. Cinque giovani, tra i quali una ragazza, sono risultati positivi ai controlli con l’etilometro. Il sesto conducente deferito in stato di libertà dai militari è un 34enne di Vico Equense sorpreso alla guida di un motociclo nonostante gli fosse stata revocata la patente.

Nel corso dell’attività sono stati sottoposti a controllo 53 veicoli, tra auto e scooter, con l’identificazione di 129 persone ed elevate contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada per circa 3mila euro. In totale gli uomini del capitano Leonardo Colasuonno hanno ritirato otto patenti per guida in stato di ebbrezza e sottoposto a sequestro amministrativo quattro autovetture.

RIPRODUZIONE RISERVATA