Capri Watch fashion & Accessories

Le proposte di Atex per rilanciare il turismo in costiera sorrentina

piazza-tasso-turismo

L’Atex, associazione delle strutture extralberghiere che opera in penisola sorrentina, sull’isola di Capri ed in costiera amalfitana, ha inviato una lettera ai sindaci del comprensorio tra Vico Equense e Massa Lubrense per sollecitare l’avvio di iniziative volte al rilancio del turismo.

Questa la comunicazione trasmessa ai primi cittadini dei comuni della penisola sorrentina.

Gentili sindaci
abbiamo appreso con soddisfazione qualche giorno fa, la vostra decisione di unirvi per affrontare questo periodo drammatico per il nostro territorio.

Purtroppo in penisola sorrentina l’emergenza economica esploderà a breve con una forza inaudita perché la nostra economia è rappresentata unicamente dal turismo. E il turismo è completamente paralizzato.

Il coordinamento tra i comuni è fondamentale ma è altrettanto decisivo “il tempo” necessario a prendere decisioni e definire strategie al fine di rendere efficace l’obiettivo che vi siete dati con questo coordinamento.

Ci permettiamo di avanzare 5 proposte che, a nostro avviso, il Tavolo dei Sindaci dei Comuni della Penisola Sorrentina potrebbero valutare e, in caso di condivisione, organizzarsi per renderle operative.

1-CONSULTA TURISMO PENISOLA SORRENTINA

Istituire la Consulta Turismo Penisola Sorrentina costituita dagli assessori al turismo dei Comuni della Penisola Sorrentina o loro delegati e i rappresentanti delle principali associazioni della filiera turistica.

La Consulta è decisiva sia in questo momento di crisi (Fase 1)sia per la “ripartenza” (Fase 2) sia per la programmazione futura del turismo del nostro territorio (Fase 3).
Purtroppo fino ad oggi stiamo andando ognuno per ordine sparso e occorre avviare una nuova e urgentissima pagina per proteggere e difendere la principale attività della penisola.

2-MODIFICHE AL PIANO SOCIO – ECONOMICO REGIONALE

Organizzare un incontro urgentissimo con i rappresentanti della filiera turistica per definire proposte da portare con urgenza al governatore De Luca per apportare modifiche al Piano Socio – Economico.

Occorre destinare molte più risorse al turismo, occorre spostare al turismo gli 86 milioni di euro destinati all’aumento delle pensioni minime, occorre individuare misure specifiche per il settore extralberghiero, occorre individuare misure specifiche per i bed and breakfast senza partita Iva, occorre individuare le Zone a Turismo Prevalente dove intervenire con misure straordinarie e immediate, occorre una valutazione sulla possibilità di anticipare Fondi Europei 2021 – 2027 destinandole a misure per il turismo, occorrono misure per finanziare le spese per la sanificazione, occorrono misure per finanziare misure di marketing territoriale necessarie per puntare al Turismo di Prossimità

3-DOCUMENTO DA PRESENTARE AL GOVERNO DOPO LA UFFICIALIZZAZIONE DEL DECRETO “RILANCIO”

Prevedere e organizzare un incontro con tutti i rappresentanti della filiera turistica della penisola sorrentina per analizzare il Decreto Rilancio che dovrebbe essere ufficializzato tra poche ore dal Governo.
È importante che con immediatezza si faccia sentire la voce compatta e autorevole della penisola sorrentina, una delle località turistiche più famose al mondo.

4- DATA PER LA RIPARTENZA E PRESCRIZIONI SANITARIE

Occorre al più presto conoscere la data di riapertura ai turisti per le strutture ricettive per consentire il necessario tempo di preparazione e organizzazione. Occorre preparare e distribuire a tutte le strutture extralberghiere un vademecum, redatto dalle istituzioni competenti, per le prescrizioni sanitarie da rendere operative.

5-MARKETING TERRITORIALE.

Tutti i principali territori turistici italiani hanno avviato strategie sia a livello regionale che a livello comunale per puntare nell’immediato al Turismo di Prossimità e per programmare la futura ripartenza verso i paesi esteri.

Noi siamo fermi e questo pregiudica una possibile, anche se contenuta, ripartenza della nostra economia.

Ci sono tante progetti e tante proposte che potrebbero essere immediatamente attivati.
Occorre riunirsi e decidere su quali puntare per renderli immediatamente operativi.

Ringrazio per l’attenzione.

Sergio Fedele
Presidente Atex Campania
Associazione Turismo Extralberghiero