Capri Watch fashion & Accessories

In Campania si ipotizza l’addio alle mascherine all’aperto

Il 3 giugno, mercoledì prossimo, ci sarà l’apertura dei confini regionali. Passaggio della fase 2 dell’emergenza Covid-19 sul quale il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha espresso con nettezza le sue perplessità. Per questo si stanno predisponendo i test rapidi ed i controlli ai caselli autostradali, nelle stazioni ed all’aeroporto di Capodichino per coloro che giungeranno da altre regioni d’Italia. Oggi dovrebbero arrivare a Palazzo Santa Lucia le linee guida del Governo in vigore a partire dal 4 giugno sulle quali potrà intervenire la Campania con apposita ordinanza.

Nel frattempo si profila una importante novità: il possibile addio alle mascherine all’aperto. Premesso che il distanziamento interpersonale è una prescrizione dell’Oms relativa alla pandemia globale, quindi una misura di carattere internazionale non derogabile dai singoli Stati, in Campania come sta per accadere già in Veneto, a sentire gli annunci del governatore Luca Zaia potrebbe esserci un allentamento dell’obbligo di indossare le mascherine nei luoghi pubblici all’aperto.

A quanto si apprende, l’Unità di Crisi regionale valuterà nei prossimi giorni l’andamento epidemiologico e, se il numero medio dei contagi in Campania resterà quello registrato negli ultimi giorni, si potrebbe pensare di anticipare a prima del 15 giugno l’eliminazione dell’obbligo di mascherina lasciandolo in vigore soltanto per i luoghi pubblici al chiuso. Sarebbe già un grande passo in avanti per i cittadini, soprattutto considerando che si va incontro al caldo estivo.