Il Comune vende quattro immobili del proprio patrimonio, incassati 360mila euro

L’amministrazione comunale riesce, finalmente, a piazzare alcuni degli otto cespiti del proprio patrimonio immobiliare che sono stati messi in vendita nel corso degli ultimi mesi.

A trovare acquirenti sono state due abitazioni che sorgono lungo via del Mare e due piccoli tracciati viari. Gli appartamenti, dopo che le prime due aste erano andate deserte, sono stati ceduti attraverso la modalità della trattativa privata. Per entrambi sono state presentate tre offerte. Alla fine la prima è stata venduta a 162mila euro e la seconda a 175mila euro. I prezzi a base della trattativa erano rispettivamente di 150mila e 140mila euro. Il Comune, quindi, è riuscito ad incassare 47mila euro in più rispetto al prezzo base. Una cifra che, comunque, è molto più bassa rispetto al valore stimato in un primo momento, che ammontava a 337mila e 220mila euro. Insomma dopo le due aste andate deserte l’amministrazione è stata costretta a ridurre il costo delle abitazioni di quasi il 50 per cento per riuscire a venderle. Ribassi che non sono serviti per trovare potenziali acquirenti al terzo immobile andato a trattativa privata, un locale commerciale di vico III Rota, posto sul mercato a 70mila euro, contro i 131mila della valutazione iniziale.

Nel frattempo il numero dei beni in vendita è lievitato. Ai tre andati a trattativa privata, ne sono stati aggiunti altri cinque. L’elenco è composto da alcuni piccoli tratti stradali e da un appezzamento di terreno. Nel dettaglio si tratta di una parte di via Li Schisani che collega le frazioni di Priora e Sant’Agata sui due Golfi (in vendita a 30mila 250 euro), del vecchio tracciato di via II traversa Baranica (9mila euro), di una porzione di via traversa Casola (25mila e 200 euro) e della strada di collegamento tra via Marina di Puolo e via Calata Puolo (14mila euro). A questi si aggiunge un fondo coltivato ad agrumeto che sorge nella zona di Montariello, in vendita a 85mila e 960 euro. Al termine della prima asta sono stati piazzati il tratto di II traversa Baranica (per 9mila euro) e la strada di collegamento tra via Marina di Puolo e via Calata Puolo (a 14mila e 400 euro). Gli altri tre lotti di questa seconda vendita potranno ora essere acquistati ad un prezzo ribassato del 20 per cento rispetto alla valutazione iniziale.