Defibrillatori sulle motovedette della Guardia Costiera e nel porto di Sorrento

Guardia-costiera

SORRENTO. Domani alle 19:00 presso la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, si terrà la cerimonia di consegna di 6 apparecchi defibrillatori, donati dal Rotary International Distretto 2100 Italia alla Guardia Costiera.

 

L’iniziativa a seguito del protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso 3 maggio 2013 tra Rotary, Asl Napoli 3 Sud e il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera Compartimento della Campania.

In base all’accordo i mezzi nautici della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di stanza presso i porti di Massa Lubrense, Sorrento, Castellammare di Stabia, Torre del Greco saranno dotate di defibrillatori semiautomatici, mentre altri 2 apparecchi andranno (a terra) nei porti di Castellammare e Sorrento.

L’obiettivo è implementare le normali attività del 118 su un territorio in cui le patologie di natura cardiaca risultano tra le prime cause di morte improvvisa e nelle quali i tempi di intervento sono di assoluta importanza per la prognosi dei pazienti.

Proprio queste patologie sono trattabili con successo con la disponibilità di apparecchi defibrillatori, la cui versione semiautomatica rende possibile l’utilizzo anche a personale non sanitario a seguito del superamento di un apposito corso di formazione definito “basic life support – defibrillation” (blsd).

Ai Rotary l’onere dell’acquisto degli apparecchi (in totale 6) e della formazione all’utilizzo per il personale di bordo, all’Asl Napoli 3 Sud il compito di provvedere a collegare funzionalmente tutti i mezzi dotati dell’apparecchio con la centrale operativa 118, il coordinamento dei soccorsi, il controllo dell’appropriatezza dell’uso dei dispositivi.

RIPRODUZIONE RISERVATA