Capri Watch fashion & Accessories

De Luca sospende i lavori per il raddoppio dei binari sulla Napoli-Sorrento

raddoppio-linea-ferroviaria-napoli-sorrento

“Con i nuovi fondi europei faremo interventi strategici. Raddoppieremo i binari Eav fino a Sorrento. Ho chiesto ai dirigenti di sospendere i lavori per la galleria a Castellammare”. Lo ha detto ieri il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca che ha spiegato così la propria decisione: “Se dobbiamo fermarci a Castellammare non vale la pena di continuare. Troviamo un finanziamento di 100 milioni, quando li avremo disponibili, facciamo ripartire opera e galleria. Faremo interventi simili in altri territori della nostra Regione”.

La presa di posizione del governatore è arrivata dopo il nuovo esposto presentato dal Wwf Terre del Tirreno contro gli interventi in atto. Soddisfatto dello stop al cantiere anche il sindaco di Castellammare. “I lavori per il raddoppio dei binari della Circumvesuviana sono ufficialmente sospesi – ha sottolineato Gaetano Cimmino -. Il presidente Eav se ne faccia una ragione. Anche il governatore della Regione Campania, dopo averlo nominato suo consigliere, lo ha bacchettato in diretta spiegando l’inconsistenza di quest’opera monca che lui stesso continua a difendere.

Prendo atto delle parole del presidente e ci tengo a ricordare che il Comune aveva già provveduto a sospendere i lavori con nota prot. 31137 dello scorso 24 giugno, evidenziando l’assenza di un parere indispensabile per avviare il cantiere – aggiunge il primo cittadino stabiese -. Spiace che questa presa di posizione sia arrivata solo ora, mentre un intero versante della collina è stato sfregiato, distrutto, devastato dalla sciatteria di chi ha commissionato quelle opere.

Ci hanno parlato di lavori di pulizia, di manutenzione ordinaria, di semplici attività preliminari. Ma intanto hanno tagliato alberi, hanno distrutto tutto, hanno realizzato uno scempio senza eguali, facendo i padroni in casa altrui. L’intervento dei carabinieri forestali, della polizia municipale e dell’ufficio tecnico comunale, da noi concordato e compulsato, ci consentirà di far luce su questa vicenda. E sono sicuro che la magistratura farà presto chiarezza e individuerà i responsabili. Così come sono sicuro – conclude Cimmino – che il governatore De Luca sarà in grado di far comprendere al suo consigliere speciale l’importanza della riapertura delle stazioni Castellammare Terme e Pozzano, essenziali per la nostra città”.