Capri Watch - Fashion Accessories

Da domani controlli della Polizia Metropolitana in costiera sorrentina

polizia-metropolitana-napoli

In sei giorni 850 controlli della Polizia metropolitana di Napoli per il rispetto dei divieti imposti per evitare la diffusione del contagio da Coronavirus. Due le persone denunciate. Anche questa mattina agenti e funzionari hanno pattugliato le zone maggiormente sotto osservazione del Comune di Napoli, come la Sanità (in particolare via delle Vergini) e la Pignasecca, oltre ai Comuni a Nord di Napoli: Villaricca, Volla, Marano, e dell’agro acerrano-nolano come Marigliano, Mariglianella, San Vitaliano. Circa 170 le persone controllate, una cinquantina gli esercizi commerciali.

Particolare attenzione agli uffici postali, che hanno fatto registrare un aumento dell’utenza a causa della messa in pagamento delle pensioni, benché scaglionata sulla base di turnazione alfabetica. La presenza delle forze dell’ordine funge da deterrente e per regolamentare i flussi, specie nei pressi degli esercizi commerciali, piuttosto che a reprimere, quindi, a scongiurare il verificarsi di violazioni e assembramenti dal momento che pare tutti abbiano compreso che bisogna evitare il più possibile di uscire e praticare un forte distanziamento sociale.

I controlli proseguiranno nella prossima settimana, quando si aggiungeranno Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento e Massa Lubrense. La Polizia metropolitana ha anche attivato un numero (081-3736320, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 17) attraverso il quale i cittadini possono ricevere informazioni circa l’applicazione delle misure previste dai decreti varati dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dal presidente della Regione Campania, e segnalare assembramenti e violazioni delle norme anti-contagio. Numerose finora le chiamate arrivate.