Art-hotel: la cultura comincia in albergo

gran-paradiso

Paesaggio, cultura, specificità locali, insieme a creatività e tradizione contribuiscono a definire l’attrattività e la competitività dei sistemi territoriali e sono i veri fattori distintivi sui quali basare lo sviluppo locale, anche in chiave turistica. Basterebbe partire dalla considerazione che il turismo culturale nel nostro paese continua a crescere e rappresenta ormai circa il 36% dell’intero settore.

All’approfondimento di queste tematiche sarà dedicato l’incontro “Cultura e Turismo, strategie di crescita”, che si terrà il 17 giugno a Sorrento, promosso da Federculture e Federturismo Confindustria a seguito della recente firma del protocollo di intesa tra i due enti il cui obiettivo è proprio di avviare azioni congiunte per la valorizzazione culturale e territoriale integrata, coinvolgendo gli attori locali.

L’evento si articolerà in diversi momenti che miscelano arte, musica e approfondimento: alle 18.45 l’apertura con il concerto dei giovanissimi dei Nuclei campani “Sanitansemble” di Napoli e “Sonora Junior Sax” di Avellino, che aderiscono al Sistema delle Orchestre Giovanili e Infantili Onlus, inserito tra gli appuntamenti della terza edizione della “Festa della Musica del Sistema in Italia”. Il Sistema italiano opera in contesti sociali disagiati utilizzando la musica, e il suo insegnamento gratuito, come veicolo di trasmissione di valori come l’educazione, la cultura e l’arte.
Seguirà la tavola rotonda sulle strategie di crescita Cultura e Turismo alla quale interverranno Roberto Grossi, presidente di Federculture, Renzo Iorio, presidente di Federturismo, Gaetano Daniele, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Giuseppe Cuomo, sindaco di Sorrento, Mario Colonna, proprietario dell’Art Hotel Gran Paradiso, Arturo Palma, presidente di Napolincontra e Dario Ballantini, volto noto della tv e affermato pittore che già in passato ha collaborato con Federculture per eventi di promozione artistico-culturale e che è presente con le sue opere all’interno dell’albergo nel quale si tiene la kermesse.

L’Art Hotel Gran Paradiso, ospite dell’incontro e partner dell’evento, è, infatti, il simbolo del connubio tra turismo e cultura. La struttura recettiva ospita nelle stanze e negli spazi comuni opere d’arte contemporanea nell’ambito del progetto 100³. “Questa iniziativa – dice Mario Colonna, manager della struttura ricettiva – mira anche a lanciare un progetto di una catena di art-hotel indipendente estesa su tutto il territorio nazionale”.

Quest’anno l’iniziativa comprende anche i vincitori del Concorso Internazionale per Giovani artisti Centro-Periferia, organizzato annualmente da Federculture per promuovere giovani talenti in Italia e all’estero.

Come partner locale partecipa alla manifestazione anche Napolincontra, associazione culturale di giovani imprenditori napoletani improntata all’aggregazione culturale sul territorio, che punta a un miglioramento delle collaborazioni pubblico-privato e alla creazione di nuove opportunità sul territorio.

L’evento si concluderà con una degustazione di prodotti enogastronomici campani offerti da Bella Italia, che si occupa da anni di educazione e divulgazione dei benefici della dieta mediterranea ponendo una particolare attenzione alla storia enogastronomica regionale, l’autenticità di prodotti, ingredienti e le ricette tipiche, e dall’Azienda Agricola Biologica Raffaele Palma.