Arresto di Salvatore Maggio, il video del blitz dei carabinieri

arresto-salvatore-maggio-1

Era arrivato in penisola sorrentina per festeggiare i 12 anni del figlio, Salvatore Maggio, 37 anni, ritenuto il reggente del gruppo camorristico di “Ettore Bostì”, attivo a Napoli nel quartiere Mercato e nella zona delle cosiddette “Case Nuove”. Il latitante è stato arrestato stamattina, all’alba, in un lussuoso residence – da 300 euro a notte – della zona collinare di Vico Equense.

Maggio l’aveva prenotato, per due giorni, proprio in occasione della ricorrenza. Con lui c’era anche l’attuale compagna e un altro figlio di pochi mesi, avuto dalla donna. L’altro bambino, il 12enne, infatti, è frutto di una precedente relazione.

Al blitz dei carabinieri, scattato al termine di un’intensa attività investigativa fatta di pedinamenti e intercettazioni, hanno preso parte una ventina di militari che hanno circondato l’intera zona in modo da precludere al latitante ogni via di fuga. Non era armato e non ha posto resistenza quando è stato ammanettato.

Sequestrata dai carabinieri di Napoli della compagnia Centro che hanno eseguito l’operazione, anche una vettura, una Fiat Panda, usata da Maggio per raggiungere la penisola sorrentina senza destare sospetti.