Altro che viagra, per combattere l’impotenza serve il ginseng

ginseng

Dalla Corea arriva una notizia che può far tirare un sospiro di sollievo a milioni di uomini in tutto il mondo. Secondo un gruppo di ricercatori del paese asiatico si può combattere l’impotenza maschile grazie al ginseng.

 

Pare infatti che alcune sostanze contenute nelle bacche avrebbero effetti positivi sui soggetti che soffrono di disfunzione erettile. Sono stati posti a confronto due gruppi di persone che soffrivano dello stesso disturbo, ad alcuni di essi è stato somministrato un placebom mentre agli altri hanno dato de ginseng.

 

Gli scienziati hanno così constatato che i soggetti che hanno assunto la radice hanno avuto un lieve ma significativo miglioramento per i problemi di erezione. Questa pianta è utilizzata da millenni in medio oriente come cura per diverse patologie. Sugli animali, invece, erano già stati riscontrati in passato effetti sulle prestazioni sessuali e sulla libido.

Una volta appurato che il ginseng  abbia effettivamente tali qualità si potrà pensare di sostituirla agli attuali farmaci in commercio, che hanno diverse controindicazion. Insomma se i test ne confermano l’efficacia nel lungo periodo, la famosa pillola azzurra potrebbe essere sconfitta dal fiore rosso.