Capri Watch fashion & Accessories

Alcuni lavoratori del turismo esclusi da indennità. Di Prisco: Ampliare la platea

pulizia-fondali-marina-grande-sorrento-10319-5

Il Decreto Cura Italia ha introdotto l’indennità Covid-19 per il sostegno del reddito attraverso l’erogazione di 600 euro netti. Misura destinata oltre che alle categorie dei liberi professionisti e lavoratori autonomi, anche ai lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali.

La platea dei beneficiari, però, non comprende tanti soggetti che effettivamente lavorano nel settore del turismo (basti pensare agli NCC e agli addetti alla vendita, che a priori sono stati esclusi da questo sussidio), poiché per poterla avere sono imprescindibili 2 requisiti: Avere nel contratto la dicitura “Stagionale D.P.R. n. 1525/1963; Il datore di lavoro deve avere un codice identificativo “Ateco” conforme a quello previsto nell’enumerazione prevista nel DL 18/2020. Senza questi 2 elementi, la persona non viene ritenuta beneficiaria di tale bonus.

“Essendo Sorrento, e la sua penisola tutta, una realtà che vive al 90% di turismo (e molte sue attività sono legate visceralmente a quest’ultimo), è necessario che vengano rivisti i parametri con l’ampliamento della platea dei lavoratori che possono accedere a tale indennità – spiega il presidente del Consiglio comunale di Sorrento e sindacalista, Luigi Di Prisco -. Infatti, benchè nel contratto facciano parte di altre categorie, il loro lavoro e di conseguenza le loro entrate sono legate al turismo. Pertanto mi farò promotore di queste istanze sia dal punto di vista sindacale che politico”.

Ricordiamo, inoltre, le misure previste dalla Regione Campania per il sostegno ai soggetti colpiti dalla crisi dovuta al Covid-19:

Pensionati: Nei mesi di maggio e giugno prossimi la Regione Campania erogherà (a tutti i titolari di pensioni sociali, assegni sociali e pensioni ordinarie di vecchiaia integrate al minimo, che percepiscono dall’Inps un importo mensile inferiore a 1.000 euro) un contributo tale da garantire i 1.000 euro al mese. Se ad esempio si percepiscono 700 euro la Regione aggiungerà 300 euro e si raggiungerà il totale di 1.000. L’erogazione avverrà attraverso il normale accredito della pensione.

Misure per famiglie con soggetti disabili: Erogazione di un bonus in favore delle persone con disabilità, anche non grave, non coperte dal Fondo Non Autosufficienti, con priorità ai bambini con disabilità (anche autistica) in età scolare. Le risorse verranno assegnate agli utenti sulla base degli elenchi comunicati dagli Ambiti Territoriali e/o dai Consorzi. I bonus verranno erogati ai beneficiari direttamente dagli Ambiti.

Contributo per il canone di locazione: collegandosi al link https://bandofitti.regione.campania.it si potrà fare domanda online per partecipare al Bando della regione Campania. La scadenza perentoria è il 27 aprile 2020.

Sostegno ai lavoratori stagionali impiegati ad attività alberghiere ed extralberghiere: Tale sostegno è di rapida corresponsione in quanto erogato direttamente dall’Iinp attraverso le proprie banche dati. Secondo i dati forniti dalle associazioni di categoria interessate. L’importo è di 300 euro mensili, per 4 mensilità.

Poi ci sono le misure di sostegno del Governo:

Carta della famiglia: La Carta permette alle famiglie con almeno tre figli conviventi, di età inferiore ai 26 anni, di usufruire di sconti sui loro acquisti nei negozi e sul web. Considerata l’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus Covid-19, il Governo ha disposto che per il 2020 possano ottenere la Carta tutte le famiglie con almeno un figlio a carico e che siano residenti nei comuni o nelle aree nelle quali è stato verificato un contagio per cui non si conosce la fonte di trasmissione. N.B. Per richiederlo è necessario avere lo Spid e registrarsi sul sito: https://www.cartafamiglia.gov.it