Capri Watch, fashion accessories

Al via il concorso per vigili stagionali del Comune di Sorrento

vigili

SORRENTO. Al via il concorso pubblico per formare una graduatoria dalla quale attingere per assumere personale della polizia municipale da utilizzare a tempo determinato. La Giunta municipale guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo, a fine 2017, ha emanato una delibera attraverso la quale è stato approvato il fabbisogno di personale per l’anno in corso, prevedendo anche di indire il bando per il reclutamento di agenti a carattere stagionale per il corpo dei caschi bianchi del comandante Antonio Marcia.

Un ruolo particolarmente ambito da chi è in cerca di occupazione considerando che all’ultima selezione indetta dal Comune di Sorrento nel 2015 hanno partecipato quasi mille candidati, per poi arrivare a stilare una classifica al termine delle prove di 62 idonei dalla quale hanno attinto anche altre amministrazioni della provincia di Napoli e della costiera amalfitana. Di questi 9 sono stati assunti in pianta stabile dal Comune di Sorrento in seguito all’approvazione dell’ultimo bilancio.

Per partecipare al concorso predisposto dal dirigente cui fa capo il servizio Personale, Donato Sarno, bisogna consegnare entro 15 giorni dalla pubblicazione del bando all’albo pretorio del Comune il modulo previsto per la domanda e produrre i titoli posseduti. Si prevede la partecipazione alle prove di un massimo di 80 candidati, per cui la commissione esaminatrice effettuerà una prima scrematura delle istanze presentate attraverso una preselezione con quiz a risposta multipla di natura psico-attitudinale.

Coloro che saranno ammessi alla fase successiva dovranno poi sostenere una prova scritte e due orali. La prima riguarderà la legislazione amministrativa circa l’attività degli enti locali, i compiti della polizia municipale, il codice della strada e nozioni di diritto. Poi si passerà ai colloqui. La prima fase degli orali interesserà gli stessi argomenti degli scritti oltre ad una materia specifica: “conoscenza della realtà locale (viabilità, siti di interesse, monumenti, collegamenti, eventi, ecc.) in particolare del territorio del Comune di Sorrento ed informazioni di base circa il fenomeno turistico”.

I candidati dovranno anche dimostrare di essere in possesso di una adeguata preparazione informatica. La seconda prova orale verte, invece, sulla conoscenza di una lingua straniera tra inglese, francese o tedesco. La fase relativa agli idiomi più parlati in Europa è considerata particolarmente rilevante, tanto che, in caso di bocciatura, scatterà l’esclusione dal concorso.

Una volta completati tutti i passaggi la commissione stilerà la graduatoria finale per la quale si tiene conto, oltre che dei voti ottenuti nelle singole prove, anche dei punteggi attribuiti ai titoli posseduti. La classifica conclusiva, che avrà durata triennale, dovrà poi essere approvata in via definitiva dal dirigente Sarno. I candidati che risulteranno idonei dovranno, infine, trasmettere entro i tempi stabiliti la documentazione richiesta dagli uffici comunali, altrimenti rischiano l’esclusione.