Accordo tra Comune ed il Parco di Punta Campanella per la pulizia del mare

spazzamare1

SORRENTO. La convenzione è stata stipulata tra il responsabile dell’ufficio Ambiente del Comune, Guido Imperato ed il direttore dell’Area marina protetta, Antonino Miccio e prevede l’utilizzo del battello spazzamare di proprietà del Parco per la rimozione dei materiali galleggianti lungo la linea di costa.

 

Il servizio sarà attivo nel periodo compreso tra il 15 giugno ed il 30 settembre.

Le operazioni dello spazzamare si concentreranno nello specchio di mare fino a 200 metri dalla riva compreso tra il borgo di Marina di Puolo ed il confine con Sant’Agnello e si svolgeranno con cadenza giornaliera per una durata di 8 ore.

In base all’accordo, inoltre, è prevista la possibilità, in caso di necessità, di interventi d’urgenza concordati con la capitaneria di porto.

Per ottenere il servizio il Comune verserà all’Area marina di Punta Campanella un totale di 28mila euro, cifra che comprende il costo del noleggio dello spazzamare e quello per il personale di bordo. I fondi per realizzare gli interventi saranno prelevati dal gettito dell’imposta di soggiorno.

“Il nostro obiettivo – sottolinea il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo – è quello di garantire la migliore immagine possibile del nostro mare, sia ai residenti, che ai turisti. Per questo motivo abbiamo chiesto che il servizio avesse cadenza giornaliera e venisse svolto per l’intero periodo estivo”.

L’amministrazione si è attivata anche su sollecitazione degli albergatori. “Sono state proprio le associazioni di categoria dei titolari di strutture ricettive – aggiunge Cuomo – a chiederci di stipulare la convenzione con il Parco di Punta Campanella attingendo i fondi dal gettito derivante dall’imposta di soggiorno”.

RIPRODUZIONE RISERVATA