Capri Watch fashion & Accessories

A Vico Equense si presenta la guida “Campania Insolita e Segreta”

castello-giusso-vico

VICO EQUENSE. Domani, giovedì 21 giugno, alle ore 17:30 presso la Villa Giusso Astapiana, sulle colline di Vico Equense, già eremo camaldolese nel XVII e ora affermata residenza aperta ai turisti, la presentazione della nuova guida Jonglez, di Maria Franchini e Valerio Ceva Grimaldi, dal titolo “Campania Insolita e Segreta”. Pubblicazione che conduce il lettore a scoprire e svelare alcune realtà culturali, monumentali, storiche della nostra Regione meno conosciute al grande pubblico.

Oltre ai grandi complessi museali e archeologici che attirano migliaia di visitatori da tutto il mondo, infatti, la Campania possiede un ricco patrimonio di luoghi insoliti e segreti diffuso su tutto il territorio. In questo contesto non poteva mancare la costiera sorrentina di cui gli autori della guida evidenziano interessanti realtà come Villa Giusso Astapiana, dove tra gli altri dimorò Gioacchino Murat e meta delle visite negli ultimi anni di numerosi premi Nobel, alla cappella di Santa Lucia a Massaquano (Vico Equense) con il suo ciclo pittorico del XIV secolo di scuola giottesca.

Per non parlare poi del ninfeo della villa romana di Massa Lubrense ammirabile al Museo Archeologico “George Vallet” di Piano di Sorrento, della storica cantina, scavata nella roccia, sottostante il pluristellato ristorante “Don Alfonso 1890” a Sant’Agata sui due Golfi, e della scuderia Maresca a Vico Alvano, sui colli di Piano di Sorrento, dove grazie alla passione di Giuseppe Maresca è “rinata” l’antica razza del cavallo napoletano.

Il volume, 280 pagine e distribuito anche in francese ed inglese, descrive oltre 130 luoghi poco noti e inaspettati di Napoli e dell’intera Campania: chiostri nascosti, palazzi nobiliari, antichi teatri scavati nella roccia, giardini segreti, case-Museo, per scoprire un territorio ricco di storia e cultura ma spesso poco conosciuto innanzitutto dagli abitanti.