Capri Watch fashion & Accessories

Souvenir da Sorrento, l’arte conquista le piazze e le strade

immobile-piazza-veniero-sorrento

Il 13 novembre, a partire dalle ore 19, piazza Andrea Veniero e via Fuoro, a Sorrento, si trasformeranno in spazi d’arte con il terzo appuntamento del progetto Souvenir da Sorrento, sostenuto dal Comune di Sorrento e nato da un’idea del collettivo Body Island Project composto da Roberta Fuorvia, Valeria Laureano, Sara Lupoli e Giuseppe Riccardi. Due le opere “site-specific”: l’installazione in piazza Veniero di Domenico Raisen e le tavole fotografiche e pittoriche in via Fuoro di David De La Cruz Sanchez.

L’opera di Domenico Raisen è ispirata alla leggenda di Sant’Antonino, santo patrono di Sorrento, che si narra salvò un bambino dalle fauci di una balena. Le due sculture, poste ai margini dello spazio della casetta centrale, e realizzate interamente con materiali riciclati ed eco compatibili, raffigurano una balena e un braccio che convergono entrambe verso la stella di Moravia collocata al centro dell’installazione.

“Da un lato l’intervento salvifico, simboleggiato dall’enorme braccio umano; dall’altro la balena, presenza extra-ordinaria e rappresentante del caos – spiegano dal Body Island Project -. Le azioni delle due figure sono dunque in contrapposizione eppure coesistono, fluttuando nello spazio immaginato come una notte stellata. La stella, che simboleggia l’atto serafico del salvataggio del bambino, illumina le due sculture solo ai vertici, nel punto in cui il caos e il divino si stanno per sfiorare”.

L’idea di base del percorso visivo dell’artista spagnolo David De La Cruz, autore delle opere esposte in via Fuoro, pensato come intervento di street art, è di restituire al pubblico una duplice dimensione relativa al concetto di spazio: lo spazio inteso come luogo fisico, finito e caduco e lo spazio ultraterreno, immaginifico e sconfinato.

“Il lavoro è il risultato di tecniche miste utilizzate dall’artista: la fotografia e la pittura infatti si combinano in sovrapposizione – proseguono dal collettivo – Le opere realizzate da David De La Cruz sono racchiuse in un unico lavoro in cinque atti, un’installazione destinata a diventare parte integrante del centro urbano della città di Sorrento che si intreccia con la narrazione di questi luoghi. Atmosfere oniriche che invitano lo spettatore, anche solo di passaggio, ad immaginare altri mondi, altri luoghi da scoprire”.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il 3313548243 oppure scrivere alla mail souvenirda.bodyisland@gmail.com

Il prossimo e ultimo appuntamento live del progetto Souvenir da Sorrento, sarà il prossimo 18 dicembre a Villa Fiorentino, con una video proiezione che chiuderà la manifestazione artistica.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play