Capri Watch fashion & Accessories

Riaperto il sentiero per la baia di Ieranto a Massa Lubrense

Baia di Ieranto

Ultimati i lavori sul sentiero per Ieranto. Lo smottamento di alcuni massi dal costone che sovrasta la stradina che porta alla suggestiva baia ne avevano pregiudicato la percorribilità costringendo il Comune ad emettere una ordinanza di interdizione dell’area. Notevoli i disagi per i tanti escursionisti che si recano nella zona e nell’oasi del Fondo per l’Ambiente Italiano (Fai).

Oggi la notizia del completamento dei lavori di risanamento di alcuni tratti del costone, dello svuotamento di alcune reti paramassi e del disgaggio di pietre pericolanti nella zona della Madonnina. I lavori sono stati particolarmente impegnativi dal punto di vista tecnico ed economico ed hanno reso indispensabile l’intervento di una squadra di esperti rocciatori della ditta Cardine di Salerno con un impegno di spesa da parte del Comune di Massa Lubrense per circa 90mila euro.

A seguire l’iter di verifica del costone, l’aggiudicazione dei lavori e la realizzazione dell’opera il settore Protezione Civile del Comune di Massa Lubrense diretto da Rosario Acone, coadiuvato da Luigi Savarese, che hanno utilizzato anche un drone in dotazione del Comune per eseguire una puntuale ricognizione dell’area interessata dalla caduta di massi.

“La particolare criticità dell’intervento e il considerevole impegno economico hanno reso difficile l’avvio dei lavori -dichiara Antonino Esposito, consigliere delegato alla Protezione Civile – oggi siamo contenti di aver completato la bonifica e di restituire ai tanti turisti che vogliono ammirare la baia di Ieranto la possibilità di farlo in piena sicurezza”.

L’intervento ha previsto anche la collaborazione dell’Area marina protetta Punta Campanella che a mare ha presidiato l’area delle Mortelle, già interdetta alla navigazione, ed evitare che la caduta di massi durante i lavori potesse essere motivo di pericolo. Da oggi, dopo il collaudo, il sentiero per Ieranto è stato riaperto ed è stata revocata l’ordinanza comunale di interdizione.

“Nella zona di Nerano-Marina del Cantone – sottolinea il sindaco Lorenzo Balducelli – abbiamo attivato in questi giorni altri due cantieri. Il primo è un intervento di allaccio alla rete fognaria dei bagni pubblici per i residenti ed i turisti ed il secondo è un importante intervento di risanamento della rampa di accesso dall’area del parcheggio alla spiaggia che era interessata da uno smottamento in una zona franosa. Quest’ultima opera è finanziata dal Genio Civile della Regione Campania. Purtroppo, la particolare complessità dei lavori, le verifiche geologiche e la sinergia con la struttura regionale hanno reso i tempi di inizio dei lavori più lunghi, ma contiamo di eseguire il tutto in tempi compatibili con la stagione turistica”.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play